Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Dopo oltre un anno fumata nera nell’assegnazione dei sempre più degradati TRE GRANDI PARCHI CITTADINI

La segnalazione contenuta in una nota del Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo
116 0
Dopo oltre un anno fumata nera nell’assegnazione dei sempre più degradati TRE GRANDI PARCHI CITTADINI

“Anche questa estate – afferma, in nome e per conto del Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo, l’attivista Ferdinando Gaetano –  i lametini non potranno fruire, se non in modo molto parziale e limitato, dei parchi cittadini Peppino Impastato, Felice Mastroianni e XXV aprile. Ad oltre un anno dalla deliberazione, da parte della triade commissariale, del nuovo bando per la loro gestione, si è arrivati alla classica fumata nera: chiusura della gara senza alcuna aggiudicazione”.

“Pochi giorni fa la Commissione di Gara ha infatti deciso di non aggiudicare il bando alla Cooperativa Orso, unico soggetto rimasto in corsa dopo l’esclusione iniziale della Cooperativa Malgrado Tutto”.

“Premesso che non è nostra intenzione entrare nel merito delle decisioni assunte dalla Commissione di Gara (ci riserviamo di farlo, eventualmente, dopo aver fatto richiesta di accesso ai verbali della commissione giudicatrice), non possiamo tuttavia stigmatizzare il fatto che si sia impiegato un anno per arrivare a tale epilogo. Se nessuno dei due soggetti partecipanti al bando aveva i requisiti richiesti, perché non lo si è ufficializzato subito in modo da far partire immediatamente un’eventuale  nuova gara?

Non dimentichiamo, poi, l’incendio doloso che, giusto pochi giorni dopo l’apertura delle buste, mandò in fumo il casolare/deposito attrezzi del Parco XXV Aprile”.

“L’amara verità – prosegue sempre l’esponente del Meetup cittadino – è che a giugno 2019 ci ritroviamo con i tre parchi, ed in particolar modo il “Peppino Impastato, quasi completamente distrutti, dall’incuria e dai soliti vandali impuniti, e senza assegnatari.  Paiono insomma evidenti le gravi responsabilità dei dirigenti del Comune, dei componenti la Commissione di Gara, nonché della stessa triade commissariale, non avendo, a nostro avviso, vigilato né fatto accelerare l’andamento delle procedure di gara”.

“Fa davvero rabbia vedere la fine indegna che è stata fatta fare, per precise e gravi responsabilità amministrative in capo al Comune, e prima ancora politiche, al parco Impastato. Di quello ch’era un piccolo gioiellino,  centro di aggregazione per bambini, giovani e meno giovani, costato ingenti  risorse pubbliche, resta ormai davvero poco”.

“Ne’ granchè meglio vanno le cose in località Dossi Comuni, dove alcuni encomiabili privati da pochi anni hanno creato, e continuano a portare avanti nonostante le numerose criticità e mancanze del Comune, il Parco Avventura  Sorvolandia. Ma di questo ce ne occuperemo in maniera dettagliata nei prossimi giorni”.

“Anche alla luce di tutto ciò, – conclude Gaetano – rendere efficace ed efficiente la macchina comunale sarà senz’altro uno dei capisaldi del nostro programma per le prossime amministrative”.