Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

… ERA ORA !!!! Dopo lunghi mesi di attesa riaprono al pubblico gli spalti della piscina comunale “Salvatore Giudice”!

Il primo appuntamento ufficiale è previsto per il prossimo 12 giugno, ore 14.00, con una partita ufficiale di pallanuoto, valevole per il campionato della FIN
476 0
… ERA ORA !!!!  Dopo lunghi mesi di attesa riaprono al pubblico gli spalti della piscina comunale “Salvatore Giudice”!

LAMEZIA TERME – Dopo lunghi mesi di attesa, che hanno impedito agli accompagnatori di accedere in tribuna, le porte degli spalti della piscina comunale “Salvatore Giudice” di Lamezia Terme riaprono al pubblico. Con un verbale della Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, la Arvalia Nuoto Lamezia può finalmente guardare con positività al progetto pensato che, nel corso di questi anni, ha trovato grosse limitazioni a causa dei noti problemi burocratici che ne hanno impedito una piena realizzazione. Ora, però, le speranze si riaccendono con la riapertura degli spalti, primo importante passo che coinvolge non solo la Società che gestisce l’impianto, ma tutta la Città.

Al momento non è ancora pervenuta l’ordinanza del Comune, che autorizzi l’Arvalia a organizzare eventi nella struttura e accogliere gli agonisti di tutta Italia, ma l’ufficialità arriverà entro la prossima settimana.

Per adesso, intanto, potranno fare ingresso sugli spalti gli accompagnatori degli utenti per assistere alle lezioni di scuola nuoto guidate dallo staff tecnico. Il primo appuntamento ufficiale, invece, è previsto per il prossimo 12 giugno, ore 14.00, con una partita ufficiale di pallanuoto, valevole per il campionato della FIN, che animerà questo nuovo esordio della piscina comunale, in cui sarà possibile garantire l’accesso a 250 spettatori seduti.

La responsabile amministrativa della Arvalia Nuoto Lamezia, Carmen Mazzei, ha esternato la propria soddisfazione per la notizia: “Siamo felicissimi per questo provvedimento che, dopo 4 lunghi anni in cui non abbiamo potuto operare come da progetto, ci permette ora di lavorare con più determinazione per i nostri utenti e garantire alla città un servizio accurato, aggiungendo qualità a quella già garantita finora e una molteplicità di attività che, siamo sicuri, non deluderanno!”