Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Parrocchie e Forze dell’Ordine insieme in campo per costruire speranza

855 0

Forze dell’Ordine, parrocchie e volontari Caritas in campo per giocare una partita comune: costruire speranza per la Calabria, partendo dalle opere segno con cui ogni giorno la chiesa calabrese promuove la cultura della legalità e il bene comune. E’ questo lo spirito del quadrangolare di calcio a cinque disputatosi domenica 16 novembre presso il campo di calcio parrocchiale della Chiesa di San Francesco di Paola di Sambiase, che ha coinvolto le squadre di Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato e la rappresentativa delle parrocchie  della Vicaria di San Pancrazio della Diocesi di Lamezia Terme. La vittoria è andata alla squadra della Guardia di Finanza che ha battuto per 3 a 2 quella dei Carabinieri. Al terzo posto,  la squadra della Polizia di Stato che ha vinto la semifinale contro il raggruppamento delle Parrocchie.

La manifestazione di domenica scorsa, organizzata in collaborazione con la Parrocchia di San Francesco di Paola e il Centro Sportivo Italiano, si inserisce nel progetto “Costruire speranza” dalla delegazione regionale Caritas Calabria, finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana, che punta a intervenire nell’ambito della promozione della legalità come una delle priorità della missione educativa della Chiesa. Avviare delle “opere segno” nei beni confiscati alla criminalità organizzata, promuovere la formazione dei volontari Caritas e dei movimenti parrocchiali, coinvolgere gli studenti delle scuole con attività culturali sul tema della legalità e del bene comune: questi alcuni degli obiettivi del progetto che, nella Diocesi di Lamezia Terme, ha visto la Caritas Diocesana mettere in rete parrocchie, associazioni ecclesiali e scuole in un percorso comune di formazione ai temi della legalità e della giustizia e di azioni concrete per “seminare” speranza sul territorio. Ha spiegato Manuel Massara animatore diocesano del progetto

Dopo la maratona della legalità dello scorso 19 ottobre  abbiamo scelto ancora una volta lo sport come strumento per veicolare il messaggio della legalità e della giustizia, per quella caratteristica propria di ogni attività sportiva di mettere insieme valori importanti quali il rispetto delle regole, la sana competitività e il riconoscersi in valori comuni.  E’ un messaggio che vogliamo trasmettere innanzitutto alle nuove generazioni, che hanno il diritto e il dovere di essere in prima persona costruttori di speranza per la nostra terra. Contemporaneamente a queste manifestazioni sportive, con il progetto “Costruire speranza” stiamo organizzando nelle  scuole calabresi concorsi fotografici e di teatro nelle scuole, per stimolare la creatività degli studenti e innescare processi positivi di partecipazione democratica e impegno civico dei ragazzi

Ha affermato il superiore del Convento dei Minimi di Sambiase P. Antonio Casciaro

Con questa manifestazione vogliamo ribadire insieme alla chiesa diocesana e alla chiesa calabrese il nostro impegno per promuovere la legalità e il bene comune. E’ il Vangelo che ci chiede di farci carico di questa missione e vogliamo farlo, proprio come nelle partite di calcio, con un gioco di squadra tra tutte le realtà presenti sul nostro territorio

Nella corso della premiazione, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e del Centro Sportivo Italiano hanno espresso il loro sostegno al progetto della Caritas e si sono impegnati a proseguire sulla strada dell’impegno comune con le parrocchie e le associazioni ecclesiali per la promozione dei valori della legalità e della giustizia.