Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Per pagare parte dei 1.263.674,95 euro di debiti fuori bilancio si ricorrerà ai residui di opere completate

770 0

€. 1.263.674,95 è la somma dei debiti fuori bilancio pubblicati, soltanto nella giornata di ieri, dall’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme. Tra questi  € 15.898,86 nei confronti della Lamezia Multiservizi per interventi aggiuntivi di manutenzione straordinaria sugli impianti di Pubblica Illuminazione. Le cifre più elevate, però, riguardano due cause perse in particolare.

Con sentenza esecutiva n. 1516/2013, emessa dalla Corte di Appello di Catanzaro Terza Sezione Civile, il Comune di Lamezia Terme, è stato condannato al pagamento, in favore di Mercurio Raffaela + 4, dell’importo di €. 284.808,88,  a seguito dell’esproprio di terreni siti in agro del comune di Lamezia Terme, che, con decreto n. 17 del 23/02/1987, il Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro aveva disposto, a favore del Consorzio “Program”, l’occupazione provvisoria e d’urgenza per la durata di cinque anni per la costruzione di tre fabbricati di edilizia economica e popolare; (Inizio contenzioso 1984).

Con sentenza esecutiva n. 774/2014, emessa dalla Corte di Appello di Catanzaro Terza Sezione Civile, il Comune di Lamezia Terme,è stato condannato al pagamento, in favore di De Medici Rosario dell’importo di €. 905.426,57, indennizzo ed occupazione temporanea a seguito dell’esproprio di un terreno sito in agro del comune di Lamezia Terme, loc. Coladarcio, per la costruzione del Parco Mastroianni.

Per il Comune risulta impossibile finanziare questi due debiti con maggiori entrate o con riduzione della spesa corrente, mentre da una ricognizione effettuata su mutui già concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti è stato riscontrato che alcune opere sono completamente terminate e che gli importi residui possono essere destinati a finanziare il pagamento delle due sopra citate sentenze previo istanza di un diverso utilizzo alla Cassa Depositi e Prestiti. Le opere su cui si è fatta economia sono:

  • Affidamento incarichi professionali;
  • Opere di urbanizzazione in piani di lottizzazione;
  • Sistemazione area in via Cataldi da adibire a mercato rionale;
  • Ristrutturazione Guardia Medica di Sambiase;
  • Sistemazione area adiacente Chiesa di Fronti;
  • Scuola Media “Nicotera” – Palestra e auditorium;
  • Ampliamento e sistemazione di via Pane;
  • Ampliamento sottopasso tra via Berlinguer e via Generale Dalla Chiesa;
  • Sistemazione area adiacente chiesa San Giovanni nella frazione Acquadauzano;
  • Costruzione impianti di pubblica illuminazione;
  • Espropri – Asse A attraversamento Scinà Capizzaglie.

La  somma complessiva delle due sentenze è di  €. 1.190.235,45 mentre  dalla suddetta verifica risultano delle economie e, residui, per un importo complessivo di €. 1.077.138,63. Sarà a carico del Comune la restante somma di €. 113.096,82.