Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“PHENOMENA CONFERENCE 2019” – Presentato l’ultimo lavoro della Dott.ssa Mariannina Amato, lametina, a questo importante appuntamento scientifico di rilevanza europea e mondiale.

314 0
“PHENOMENA CONFERENCE 2019” –  Presentato l’ultimo lavoro della Dott.ssa Mariannina Amato, lametina, a questo importante appuntamento scientifico di rilevanza europea e mondiale.

Nell’occasione  del “PHENOMENA  CONFERENCE 2019” che si  svolge a Napoli dal   15 al 17 marzo, la Dott.ssa Mariannina Amato , psicoterapeuta , ha presentato venerdì 15 , il suo  ultimo lavoro scientifico, il libro  “3D THERAPY – LA MATERIALIZZAZIONE DELL’EMOZIONE” pubblicato  da “Grafichèditore”  di Lamezia Terme.

Ormai è diventato un importante appuntamento scientifico, ha dichiarato la Dott.ssa Amato, e conferma, la capacità di questo evento di promuovere la realtà scientifica e culturale de Mezzogiorno nei circuiti nazionali ed internazionali attraverso esperienze e testimonianze rivolte innanzitutto ai giovani.

Nata nel  2006, la Settimana Internazionale della Ricerca, giunta ormai alla 13° edizione, fin dall’inizio, ha avuto come finalità il dialogo tra discipline diverse sui temi più avanzati della ricerca scientifica e dell’innovazione culturale ed ha visto coinvolte, anche nelle precedenti edizioni, numerose Università italiane e partner internazionali consolidati.

Tra questi, alcune prestigiose università straniere quali Harvard University e la Sorbonne, senza dimenticare l’University of the Arts of London e la United Arab Emirates University.

“E’ stata una grande soddisfazione  – ha dichiarato la Amato – sottoporre ad un pubblico altamente qualificato, per la maggior parte  ricercatori, docenti universitari e scienziati, provenienti da tutto il mondo  i  risultati di un percorso di lavoro che ormai mi coinvolge da oltre tre anni, nei quali ho sviluppato questa nuova metodologia terapeutica.

Dopo diversi riconoscimenti, a livello nazionale , ed europeo, l’aver ottenuto lo scorso anno il 1° premio per i risultati scientifici ottenuti,   mi ha confermato la bontà dei miei studi, e quest’anno ho avuto una ulteriore conferma, poiché il mio libro è stato l’unico ad aver avuto l’autorizzazione ad essere presentato, come risultanza di sperimentazione scientifica.

Ho voluto , con questo mio lavoro,  dare uno strumento operativo concreto ,  corredato da una congrua  casistica affinché gli operatori del settore possano utilizzare in modo utile  la “3D THERAPY ©  “