Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Piano Rimodulazione treni regionali ionici

Inizia domani un partecipato sit-in di protesta
627 0

Inizierà domani, lunedì 30, alla stazione di Catanzaro, località Germaneto, l’annunciato sit-in allo scopo di condividere e sottoporre all’attenzione dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Calabria, il piano di rimodulazione dei treni Regionali Ionici (con ripristino di collegamenti diretti Ionica – Lamezia Terme Centrale).

L’Associazione Ferrovie in Calabria, che promuove tale iniziativa di protesta, sottolinea testualmente come:

Nonostante siano ormai trascorse due settimane dal cambio d’orario ferroviario dello scorso 15 giugno, la situazione in Calabria, per quanto riguarda i treni Regionali, continua a risultare caotica, specie sulla tratta Ionica e sulla Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale. Tra tagli reali, tagli rientrati e “treni fantasma” che sarebbero ufficialmente soppressi, ma continuano a circolare, l’utenza è completamente disorientata

Al momento, perciò, nei giorni feriali circolano soltanto tre coppie di treni, con orari che continuano ad essere in gran parte poco funzionali all’utenza proveniente dalla Ionica, salvo rare eccezioni.

Quattro corse autobus collegano invece Lamezia Terme Centrale con Catanzaro Lido, mentre cinque percorrono la tratta in senso opposto. Attenzione ai potenziali rischi di ritardo per i bus, specie se bisogna proseguire con altri treni con coincidenze strette a Lamezia Terme Centrale, visto che i collegamenti su gomma hanno mantenuto la stessa traccia oraria dei treni. Infatti, dovendo effettuare anche le fermate intermedie alla tratta (Marcellinara, Lamezia Terme Nicastro e Lamezia Terme Sambiase), previste dai rispettivi collegamenti su ferro soppressi, in molti casi i bus rischiano di non riuscire a garantire precisamente i tempi di percorrenza previsti.