Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Polemica Leonardi-Scopelliti

Una delle tante storie politiche della nostra terra
1.25K 0

Tutto è nato qualche giorno va su Twitter, precisamente il 9 agosto, il giorno del ricordo del Procuratore Generale della Cassazione Antonino Scopelliti avvenuto a Reggio Calabria.
Anna Rita Leonardi, giovane militante del PD Calabrese invia un tweet sul profilo della parlamentare Rosanna Scopelliti chiedendo alla parlamentare:

 

Da qui, seguono altri tweet da ambedue le parti:

 

Fino ad arrivare all’ultimo tweet della Scopelliti che invita il PD Calabrese ad espellere la Leonardi.

 

Da tale invito non è tardata ad arrivare la risposta del PD Calabrese.

Apprendiamo che l’onorevole Rosanna Scopelliti invita il Partito Democratico calabrese a procedere all’espulsione della nostra dirigente Anna Rita Leonardi. Un invito nato in seguito ad una osservazione fatta dalla nostra iscritta prendendo spunto da un tweet della Scopelliti, eletta nelle fila del Pdl ed oggi militante nel Nuovo Centro Destra. Nel corso della discussione la Leonardi ha chiesto alla giovane parlamentare come riesca a conciliare il suo impegno per la legalità – mai messo in discussione né dal nostro partito né dalla dirigente stessa – con la sua appartenenza ad una compagine politica che annovera tra i maggiori rappresentanti Giuseppe Scopelliti e Antonio Gentile, fino a ieri militanti del Pdl di Berlusconi, Dell’Utri, Cesaro e Cosentino.

Posta l’assoluta legittimità della domanda ad una rappresentante del popolo, su una vicenda riguardante scelte prettamente politiche che non mettono in dubbio né l’impegno sociale della Scopelliti né tanto meno la memoria e la figura del giudice Antonino Scopelliti, ci chiediamo il motivo per il quale l’onorevole non abbia semplicemente scelto di rispondere al quesito postole, piuttosto che mettere in dubbio la dignità personale della Leonardi (“@ScopelliTweet: […] Io, al contrario di lei, ho una #dignità da onorare”). In merito al suggerimento di “buttare fuori” la nostra dirigente, invitiamo l’onorevole Scopelliti a non sprecare il suo tempo in quelle che sono dinamiche interne ad un partito a cui non è tesserata ed a limitarsi, qualora lo ritenga opportuno, a rispondere democraticamente agli stimoli a cui qualsiasi cittadino potrebbe sottoporla, senza scadere in inutili polemiche.

Questa è quanto è successo tra le due giovani donne, politiche, calabresi ma ciò che più ci consola è che tutto sia finito come nelle migliori storie: tutto è bene, quel che finisce bene … ovvero nel dimenticatoio!