17 C
Comune di Lamezia Terme
lunedì, Aprile 12, 2021

Lamezia,incarichi professionali preparati per pochi

 

Le amministrazioni Lo Moro e Speranza si sono distinte negli ultimi vent’anni,  per avere conferito  incarichi professionali a tecnici di altre regioni, mortificando le professionalità locali.

Le categorie tecniche presenti i città e su tutto il territorio vivono una situazione di povertà e di disagio economico che umilia non solo gli anziani, ma rende per i giovani invivibile il nostro territorio. Infatti molti giovani, sui quali le loro famiglie hanno investito capitali rilevanti, sono costretti a lasciare Lamezia nella speranza di trovare lavoro anche fuori dal territorio nazionale.

A questa emorragia e rottura di rapporti familiari bisogna dire basta, e mettere in atto tutto quanto è possibile per tamponare questa piaga molto dolorosa.
La normativa attuale consente ai dirigenti comunali di conferire incarichi a professionisti in base al codice degli appalti, che garantisce sotto soglia, una certa libertà di scelta, che naturalmente deve rispettare le indicazioni comportamentali della parte politica.

Una città come la nostra, ma il ragionamento vale per una qualsiasi altra realtà territoriale, deve prima soddisfare le esigenze del territorio e poi andare altrove, nel rispetto della norma che certamente non è fatta contro l’uomo ma contro gli abusi dell’uomo.

Chi responsabilmente aiuta il proprio territorio a non disperdere ricchezze, non è perseguibile se non abusa del potere amministrativo affidatogli.

L’amministrazione Speranza ha chiuso il suo mandato affidando ad uno studio forestiero l’incarico di adeguare 17 edifici pubblici alla normativa sismica vigente, per una spesa per competenze professionali di € 200.000,00; questi hanno presentato gli studi ed adesso bisognerebbe passare alla fase esecutiva,  viene naturale domandarsi se non sarebbe stato meglio utilizzare 17 professionisti locali, e non sarà doveroso proseguire con tecnici lametini?

Gli strutturisti locali sono stati mortificati e la città ha visto volare via € 200.000,00; evidentemente non c’è la difesa che il territorio che ci si aspetterebbe di riscontrare nell’azione amministrativa.

L’architetto Laura Abramo che è stata nominata RUP per il PSC, lavoro che già svolgeva con l’amministrazione Speranza, una continuità certamente dovuta alle sue rilevanti competenze tecniche, l’11 agosto ha pubblicato un bando di gara per affidare l’incarico di zonizzazione sismica di terzo livello ad un raggruppamento temporaneo di professionisti geologi e Ingegneri.

L’architetto Abramo è responsabile di avere pubblicato all’albo pretorio un bando l’11 agosto e pubblicato sul sito il 30 agosto con scadenza il 9 settembre, quando la gente va in vacanza, questo certamente non garantisce la trasparenza amministrativa, e non ci può essere una ragione plausibile che giustifichi questa urgenza.

Inoltre il vincolo per la costituzione di un raggruppamento è una scelta discutibile in quanto si potevano benissimo affidare due incarichi al posto di uno, e si sarebbe risparmiato il passaggio dal notaio. Infine  lo sbarramento economico che non garantisce assolutamente qualità ma ha il solo valore di escludere.

Uno studio di si fatta natura non ha nulla di particolarmente complesso, per cui ricadendo nella normalità degli incarichi benissimo si sarebbero potuti privilegiare i geologi locali, che sono ormai tanti e aspettano occasioni di lavoro, che invece l’architetto Abramo cerca di indirizzare fuori regione.

Una Pubblica Amministrazione che vuole salvaguardare il territorio ha l’obbligo morale di favorire le professionalità locali, questo fu un impegno che il Sindaco Mascaro prese in campagna elettorale, e con l’enorme livello di professionalità esistente all’interno dell’UTC, garantire la qualità del prodotto fornito e solo quando questo è raggiunto, approvarlo. Gli sbarramenti sono una invenzione della politica e della mala burocrazia per gestire in modo clientelare gli incarichi.

Spero che il Sindaco prenda atto che i suoi responsabili tecnici si muovono autonomamente e cercano di completare pratiche della passata amministrazione che è stata bocciata dalla città.

 

- Annuncio Pubblicitario-
- Annuncio Pubblicitario-

Gli articoli più letti

In Primo Piano