Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Precari,Speranza e l’amministrazione chiedono un comportamento diverso da Regione e Governo

Lsu Lpu,sorveglianti idraulici,soggetti in mobilità sono alcuni esponenti del mondo dei senza stipendio calabrese. Domani presidio anche a Lamezia
723 0

A Lamezia e in Calabria si è aggravata drammaticamente la situazione dei lavoratori che percepiscono la cassa integrazione e degli altri lavoratori LSU-LPU. Ha dichiarato il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza. Sono oltre 25 mila i percettori di ammortizzatori sociali in deroga e sono circa 5 mila gli LSU-LPU che non percepiscono indennità o sussidio alcuno da molti mesi.

Gli LSU-LPU , avanzano somme che risalgono agli inizi del 2013. Da oltre venti anni sono precari, impiegati nella pubblica amministrazione, che pur lavorando come gli altri lavoratori pubblici non godono di alcun diritto o garanzia sul piano economico. Gli impegni che il Governo nazionale aveva preso il 16 ottobre scorso sono stati completamente disattesi. A fronte di solenni proclami l’unica promessa di uno stanziamento a breve riguarda una sola mensilità.

Non è tollerabile che decine di migliaia di famiglie dei calabresi, se ragioniamo sui sorveglianti idraulici, su tutti i precari e tutti i disoccupati vivono senza redditi e senza qualsiasi sostegno al loro reddito. Ecco perchè a nome dell’ Amministrazione Comunale parteciperò domani mattina al presidio indetto nella mia città così come ho fatto martedì.

La Regione Calabria, il nuovo Presidente, la nuova Giunta Regionale dovranno cambiare strada per quanto di competenza della Regione e dovranno chiedere al governo nazionale un comportamento completamente diverso dal passato e dal presente.