Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Presentato un esposto in procura sul degrado del Parco F.Mastroianni

606 0

Illustrissimo Sig. Procuratore,la Città di Lamezia Terme ha notoriamente pochissimi spazi di aggregazione sociale liberamente accessibili e durante le belle giornate diventano per gli adolescenti, gli anziani e in generale per gli amanti della natura e del relax a cielo aperto l’unica alternativa utile per cercare di trascorrere momenti di svago.

Così inizia l’esposto denuncia presentato dal  Consigliere Comunale Nicola Mastroianni (gruppo misto) il quale precisa come “diviene pertanto indispensabile e certamente non trascurabile che questi spazi vengano mantenuti puliti e decorosi, non solo per la fruibilità dell’utenza ma anche per la sicurezza di quanti, a vario titolo, frequentano i luoghi che potrebbero rischiare di esporsi in ambienti non consoni e malsani, di farsi male o, peggio, di contrarre infezioni virali per la presenza di elevati fattori di rischio”. Mastroianni giustifica l’esposto ” per  denunciare lo stato di degrado e d’imperizia in cui imperversa l’area attrezzata ubicata nella zona nord della città lametina a ridosso del Parco fluviale intitolato al noto e illustre poeta Prof. Felice Mastroianni.”  Il Consigliere Comunale elenca quali, secondo lui, sono le mancanze nella gestione del parco “senza alcuna cura e prive di attenzione risultano le varie attrezzature ludiche per bambini, con pezzi e protezioni talvolta mancanti, la presenza di siringhe e confezioni di metadone, la presenza di una pozza di liquami emersa a cielo aperto, il continuo ripetersi di eventi incendiari appiccati dolosamente da ignoti” Mastroianni, dunque, per tali ragioni chiede “la momentanea interdizione all’uso dell’area-parco Felice Mastroianni in attesa di una manutenzione ordinaria e straordinaria da parte dell’Ente comunale finalizzata alla bonifica e messa in sicurezza dei luoghi anche attraverso l’intensificazione della pubblica illuminazione durante le ore serali e notturne ivi compreso il servizio di videosorveglianza L’occasione sarà anche propizia all’Amministrazione comunale per verificare il rispetto puntuale del contratto di affidamento ed eventuali responsabilità dell’attuale gestore dell’area”