Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Pro fighting: la kick boxing a Lamezia

La nuova disciplina sportiva che si sta sviluppando in città
,
1.38K 0

Col sopraggiungere delle ferie estive per la Kick Boxing lametina sta per archiviarsi un’ulteriore esaltante stagione, piena di soddisfazioni e importanti affermazioni. Una stagione che ha visto sempre più definirsi la centralità della città di Lamezia Terme nel contesto del panorama regionale legato a quest’arte marziale. Centralità che la nostra città è riuscita ad acquisire soprattutto grazie all’estenuante iniziativa promozionale e organizzativa della Pro Fighting Lamezia.

La kick boxing è una disciplina adatta a chiunque abbia voglia di migliorare il proprio fisico, senza distinzioni di sesso o di età. Svolge un lavoro aerobico e tonificante, coinvolgendo un po’ tutte la parti del corpo e risultando eccellente per migliorare resistenza, coordinazione e tono muscolare. Rappresenta inoltre un perfetto metodo per riuscire a scaricare lo stress accumulato. Molto consigliata anche per i bambini che acquisiranno così sicurezza in loro stessi e maggior predisposizione allo stare in gruppo, insegnando loro, soprattutto, il rispetto verso gli altri (siano essi compagni o avversari).

Nelle palestre di kick boxing vengono allenati anche veri atleti, combattenti che, suddivisi in varie specialità e categorie, si affrontano in competizioni agonistiche. Si distinguono le categorie del contatto pieno (con specialità quali: Full Contact, Low Kick, K1) combattute sul ring e con colpi dati alla massima potenza, e quelle del contatto leggero (Point Fighting, Light Contact, Kick Light) disputate su un tatami e con una maggiore attenzione per la tecnica e non per la forza.
La lega Pro Fighting fondata da Mario Zanotti, si compone di ottanta club dislocati in ogni zona d’Italia. È l’unica, inoltre, a essere affiliata con la FIKBMS e, dunque, riconosciuta dal CONI.

A Lamezia la Pro Fighting è riconducibile alla persona di Pasqualino De Sando.
Laureato in Scienze Motorie presso l’Università “Magna Grecia” di Catanzaro, istruttore e direttore tecnico, dal 2012 operante nella palestra Sporting Center di Lamezia, De Sando rappresenta una delle personalità più vivaci dell’intero panorama sportivo lametino. Costantemente aggiornato su i vari metodi di allenamento per ottenere sempre il massimo risultato, frequentatore assiduo di vari stage in tutta Italia tendenti a rendere le sue modalità d’insegnamento dinamiche e attuali, l’istruttore Pasqualino De Sando può tranquillamente essere definito un pioniere della kick boxing.

Il contributo da lui dato a questo sport va cercato nelle varie iniziative svolte sul territorio per far conoscere la sua realtà (esibizione al centro commerciale Due Mari, manifestazione sul lungo mare di Falerna, Sport Village) e nella formazione di atleti che hanno poi innalzato, in varie competizioni, il nome di Lamezia.

Ricordiamo alcuni risultati: i primi posti di Avolio Orlando e Sberna Francesco, nella I fase del campionato regionale calabrese; Liparota Francesco, primo classificato, e Geraci Salvatore, secondo classificato, al campionato interprovinciale tenutosi a Cinquefrondi (RC); il terzo piazzamento di Avolio Orlando al Campionato interregionale Sud Italia, tenutosi in provincia Avellino; i secondi posti di De Biase Francesco e Avolio Orlando al torneo “Night Pro Fight”, esordio nel mondo del ring per entrambi; e vari piazzamenti alla II fase del campionato regionale calabrese, fra i quali figurano sul gradino più alto del podio De Biase Francesco, Partipilo Francesco e Vallelonga Francesco.

L’attività di promozione della Pro Fighting quest’anno ha avuto il suo apice in aprile, con l’organizzazione a Lamezia del torneo regionale di kick boxing. Per la prima volta una tappa del torneo regionale è arrivata in città: ciò è da ricondurre alla Pro Fighting Lamezia, in collaborazione con la Tiger Academy e il patrocinio del comune di Lamezia Terme. Centodieci atleti di tutte le età, provenienti da ogni parte della Calabria, si sono ritrovati al palazzetto “Alfio Sparti”, affrontandosi sul tatami e designando così anche i prossimi partecipanti al torneo interregionale. Torneo che ha visto, oltre alla presenza dell’assessore comunale Rosario Piccione, una buona partecipazione di pubblico, portando sugli spalti non solo i familiari degli atleti ma anche molti curiosi affascinati dalla kick boxing; questo sport che mai come ora sembra attrarre la città di Lamezia.