Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Psicologia in centro – Il Presidente della Provincia, Enzo Bruno, offre disponibilità ad offrire i locali della Provincia-

A tal proposito, lo ha comunicato al Magnifico Rettore-
525 0

Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, ribadisce la disponibilità dell’Amministrazione ad ospitare nella sede dell’Ente intermedio la facoltà di Psicologia, “rendendo accessibili e fruibili i locali necessari ad un adeguato svolgimento della didattica. E aprendoci al confronto con la collettività”. E’ quanto scrive in una lettera indirizzata e inviata al magnifico rettore dell’Università di Catanzaro “Magna Graecia”, professor Aldo Quattrone. Il presidente della Provincia ha espresso, quindi, la disponibilità a mettere a disposizione ulteriori locali di Palazzo di Vetro, concordando con l’Università il percorso necessario all’individuazione di spazi idonei ad ospitare adeguatamente le facoltà di Psicologia e Sociologia nel centro della città.

“La Sua sapiente direzione ha fatto dell’Università di Catanzaro una straordinaria realtà che rappresenta un’eccellenza a livello internazionale – scrive il presidente Bruno -, grazie ad importanti risultati ottenuti sia nel campo della didattica che della ricerca. Sin dall’insediamento dell’amministrazione che mi onoro di guidare, è stato rafforzato il rapporto tra la Provincia di Catanzaro e l’Ateneo per favorire l’ulteriore integrazione di questa fondamentale istituzione nel territorio, convinto come sono, assieme all’intero consiglio provinciale, che la sua crescita è di fondamentale importanza per il Capoluogo di Regione, per la Provincia e per l’intera regione”.

“L’accordo di programma siglato nei mesi scorsi relativo all’apertura di sportelli finalizzati all’orientamento pre e post laurea rappresenta una delle tappe del percorso di collaborazione che ha portato ad importanti progetti. Come, ad esempio, la disponibilità di un edificio di proprietà dell’Ente, di duemila metri quadri nel quartiere Mater Domini, che ha consentito di compiere un ulteriore passo nella costruzione della Cittadella delle Scienze motorie e della fisiatria. Un corso di laurea che vede la frequenza di centinaia di studenti a poche centinaia di metri dal centro storico – si legge ancora nella lettera indirizzata al Magnifico Rettore -. Il nostro obiettivo, infatti, è anche quello di creare le condizioni per rivitalizzare il centro storico attraendo gli studenti per la quantità e soprattutto la qualità dei servizi. Il buon lavoro condotto da Lei e dall’intero corpo accademico si è concretizzato, ancora una volta, con la istituenda facoltà di Psicologia, unica in Calabria e nel Meridione, che fa affiancare i corsi di laurea consolidati, ospitati al Campus del quartiere Germaneto, e la più recente facoltà di Sociologia, nel cuore di Catanzaro che, sono convinto, ha tutte le caratteristiche, le potenzialità e la capacità per diventare realmente una città universitaria”.

“In questa direzione ho il dovere di ribadire, anche a nome dei consiglieri che mi sostengono unitariamente, la disponibilità dell’Amministrazione provinciale ad ospitare nei locali di Palazzo di Vetro, sede dell’Ente intermedio, la facoltà di Psicologia rendendo accessibili e fruibili i locali necessari ad un adeguato svolgimento della didattica. Qualora i due piani offerti, assieme alla Casa delle Culture, non fossero ritenuti sufficienti, siamo pronti ad aprire un confronto per una rimodulazione della proposta per venire incontro alle esigenze e alle necessità dell’Ateneo, nell’attesa di avviare ogni iniziativa per rendere disponibile il prestigioso palazzo ex liceo Galluppi per un pieno utilizzo dell’Università. Sono certo – conclude il presidente della Provincia – , per la sensibilità che la distingue, che Vorrà valutare, nei modi e nei tempi necessari, la possibilità anche di realizzare ulteriori incontri e sopralluoghi con i tecnici dell’università e della Provincia, ma anche aprendosi al confronto con la collettività, per chiudere nel modo più positivo e con il massimo consenso in città la possibilità di avviare ulteriormente il percorso e di rendere il Capoluogo di Regione città università”.