Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Quando si vuole essere troppo fiscali …

Il caso è successo a Catanzaro
721 0

Quello che è accaduto nel capoluogo catanzarese, e che di volta in volta comunque si verifica anche in altre parti d’Italia, dimostra come spesse volte si creino situazioni al limite del paradossale o, meglio, del ridicolo.

La notizia la diamo non perché non avevamo altre cose da fare (anzi!), quanto per stemperare un pochino il clima troppo tirato che si avverte ovunque ed in ogni settore a causa della crisi sempre più mordente.

Dunque, il caso riguarda la tanto discussa “Equitalia” ed un lavoratore – contribuente, tal Orlando Parentela; oggetto del pagamento richiesto dalla Agenzia è per lo smaltimento dei rifiuti, la cui bolletta- compilata dagli uffici comunali – ammontava ad euro 83,67, regolarmente pagata per tale importo.

Ebbene, l’Equitalia gli fa sapere che l’importo esatto era di euro 83,68, modo per cui è stato assoggettato – oltre al pagamento del centesimo- anche ad una mula di un euro e  40 centesimi!

Il contribuente specifica: “”Si tratta di una vicenda comica.
Peraltro la moto non e’ più in mio possesso, avendola venduta tempo addietro. Naturalmente provvederò a pagare quanto mi e’ stato richiesto, ma, con tutto il rispetto verso le istituzioni, dico che tutto questo rigore nei miei confronti in un paese in dissesto a causa dell’evasione fiscale mi e’ sembrato paradossale”.