Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Quanti esponenti del Pd lametino appoggeranno Speranza per le primarie di centrosinistra?

Nella città della piana nascono comitati pro Callipo, che indeboliscono l'alleanza amministrativa o solo il candidato?
550 0

Lo scontro in casa dei democratici si fa sempre più diretto e meno di fioretto. Si cominciano a delineare gli spostamenti, i dubbi, i repentini cambi di casacca. Ieri con Callipo e oggi con Mario Oliverio più sicuro di vincere. Ma non è detto.Poi c’è chi sostiene il governo della città di Lamezia Terme, leggi Partito Democratico, ma certamente non appoggerà il sindaco per le primarie del centrosinistra, come ama definirle Gianni Speranza. Chi poi delle sue liste o dei suoi assessori sarà con l’esponente di Sel a rischio rottura coalizione? Nei prossimi giorni si vedrà. Da noi spesso succede che di giorno si appoggia un candidato e di notte un altro, ufficialmente si presenzia a tutte le manifestazioni, indice di una buona trasversalità diffusa e poi si decide  nel segreto del rapporto personale e diretto o clientelare. Ma già l’esponente del comitato provinciale del Pd Tonino Barberio si è schierato apertamente, diffondendo una nota che informa della nascita di un comitato a sostegno della candidatura di Gianluca Callipo presidente. Quindi la solidarietà urbana non prevarrà tra quelli del Pd di Lamezia. Un conto è l’alleanza per amministrare la città, un conto è la corsa per le primarie di centrosinistra in vista delle elezioni. La lotta impari, che si svilupperà per raccogliere il consenso potrebbe far vacillare l’alleanza disarticolata tra Speranza e il Pd nell’amministrare il comune? E’ difficile prevederlo, certo per il sindaco non sarà facile raccogliere consenso in città, la situazione è troppo lacerata, forse la sua comunicazione ad effetto e su temi di natura generale, sociale e culturale potranno colpire in altre aree della regione dove potrebbe trovare l’assenso del mondo intellettuale, del terzo settore che guarda a sinistra,dell’area più a tinte rosse. Verso il centro, gli si sarà difficile aprirsi varchi, per la chiara provenienza. Certo, se non parte forte in una città che amministra con luci ed ombre, il cerchio glielo fanno i suoi stessi alleati. E’ una guerriglia tutta interna al centro sinistra che potrebbe portare su altre strade.Molti suoi consiglieri si stanno muovendo per mari e monti. Sarà una bella sfida nella città di Lamezia e i pezzi da novanta, da chi andranno con il loro esercito? Da Speranza per solidarietà d’anagrafe, da Oliverio per esperienza ed origine comunista o dal giovane Callipo segno di un nuovo che fa fatica a prevalere in molte parti della nostra Calabria, spesso però diretto dietro le quinte dai soliti e dai sistemi comuni.