Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Reggio Calabria: morso dai cani randagi ma l’antitetanica non c’è!

,
553 0

Un altro dei tanti casi che purtroppo, in città di Reggio, è fuori controllo, dove grossi cani randagi si aggirano per le vie del centro e preoccupano i cittadini, soprattutto bambini e anziani, si terrorizzano alla vista di questi cani,

dall’altro per salvaguardare e tutelare contemporaneamente l’incolumità degli stessi animali. Cani abbandonati che finiscono in autostrada, altri gettati nelle fiumare o peggio ancora come il caso del cane morto in un bidone di catrame. Animalisti allo stremo delle forze, senza alcun aiuto e con addosso un problema la cui soluzione, per legge, spetterebbe ai comuni.

 

Allora alcuni consigli: Che cosa fare se ci attacca un cane?

Anche gli animali hanno il loro carattere e purtroppo non proprio tutti i cani sono amichevoli. Potrebbe capitare a chiunque di essere per strada e di ritrovarsi di fronte ad un cane che ringhia e che ha intenzione di attaccarci.

  • Mantenere la calma

I cani percepiscono la nostra paura e di fatto non è facile rimanere calmi quando ne abbiamo di fronte uno, che ci mostra i denti e che abbaia contro di noi. Pertanto sarebbe meglio evitare tutte quelle azioni che fanno capire al cane che siamo agitati, come per esempio agitare le braccia, gridare o correre.

  • Rallenta il passo

Se incroci un cane mentre stai correndo, dovresti rallentare il tuo passo e la velocità dei tuoi movimenti. Lentamente girati e prendi un’altra direzione, ma continua a guardarlo di sbieco, in questo modo dovresti apparire agli occhi del cane come una preda meno attraente.

  • Non guardarlo negli occhi

Per un cane, un contatto visivo diretto ha lo stesso significato di una minaccia per la propria vita e sentendosi in pericolo attaccherà per primo.

  • Cerca di distrarlo

In queste situazioni qualsiasi oggetto potrebbe attirare l’attenzione del cane. Una bottiglietta, una borsa, o anche una scarpa, tirandoglielo si distrarrà cominciando a morderlo e tu nel frattempo potrai allontanarti evitando il pericolo.

  • No!!

Se il cane continua a essere aggressivo, volta la testa di modo di ritrovarti a faccia a faccia, ma con lo sguardo sempre un po’ di sbieco e ordinagli fermamente di andarsene. Il tuo tono di voce dovrà essere sicuro e autoritario, la cosa importante è non gridare. La parola “No” se pronunciata con voce decisa, trasmetterà al cane un senso di forza e di autorità, tanto da farlo spaventare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

in collaborazione con La Stella Blog