Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Riforma Del Rio e riordino delle vecchie Province

Entra nel vivo il nuovo scenario che farà risparmiare parecchi milioni di euro. Ad oggi ne sono stati risparmiati ben 100 milioni!
659 1

Sono sta ti stabiliti i criteri generali per l’individuazione dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali e organizzative per l’esercizio di tutte le funzioni delle vecchie Province, comprese quelle fondamentali già assegnate dalla legge Del Rio ai nuovi enti di area vasta o alle città metropolitane.

Con l’obiettivo di assicurare, nel rispetto dell’autonomia e della differenziazione regionale, l’uniformità di orientamenti e il coinvolgimento di tutto il territorio nel processo di riordino, l’accordo istituisce un osservatorio nazionale (presieduto dal ministro per gli Affari regionali cui partecipano anche altri ministeri, Regioni, Anci e Upi) che avrà il compito di coordinare l’attività e monitorare l’attuazione di tutto il processo. In ogni Regione verrà costituito un osservatorio regionale per la ricognizione delle funzioni e la loro successiva assegnazione.

Su tale problematica è intervenuta il Ministro per gli Affari Regionali, Maria Carmela Lanzetta, secondo cui

non bisogna avere timore dei cambiamenti, le esigenze sono modificate e le trasformazioni vengono dettate dagli stessi territori. Di certo i servizi esercitati fino ad oggi dalle Province saranno assicurati”.

Ha poi così concluso: ”Oggi è stato raggiunto un importantissimo accordo, dopo un lavoro minuzioso, preciso e complesso. Finalmente, a 30 anni dall’istituzione delle città metropolitane, oggi queste hanno completa attuazione” ha aggiunto Lanzetta, sottolineando che

la mancata elezione delle nuove amministrazioni provinciali ha già permesso un risparmio di 100 milioni di euro.

 

  • Maurizio Cucè

    Le province bisogna eliminarle ,servono solo a pizzare amici per le poltrone a spese dei cittadini