Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Risolvere al più presto le gravi problematiche degli “emodanneggiati”

Una richiesta siffatta è stata proposta e commentata dal consigliere regionale di F.I. , Gesuele Vilasi
647 0

Continuità dell’erogazione dell’indennizzo per gli oltre mille calabresi colpiti dalla così detta ‘tragedia del sangue infetto”

Una siffatta richiesta era stata posta in modo esplicito da Gesuele Vilasi, consigliere regionale di Forza Italia, addirittura nello scorso mese di giugno in una seduta incentrata sull’approvazione della manovra di assestamento al bilancio della Regione del 2014. Ora, a distanza di mesi, il consigliere “azzurro” ritorna ad essere incalzante, così come esplicitamente lo rende manifesto:

La civile protesta degli emodanneggiati a Catanzaro deve essere accolta,  sostenuta e rilanciata anche nel confronto con il Governo centrale”.

“È necessario, a mio parere – prosegue Vilasi – uniformare l’erogazione assistenziale a tutti i soggetti che vantano il diritto al sostegno ai sensi della legge 210/92 nei tempi previsti, evitando spiacevoli sperequazioni tra coloro i quali ricevono puntualmente l’indennizzo dai canali ministeriali e chi, invece, lo riceve dalla Regione”. E la conclusione della sua proposta non poteva non affondare il bisturi sui nodi della politica e sugli intrecci con la esigenza di avere Consigli, Giunta, Governatore della Calabria tutti nuovi: “Mi trova d’accordo, quindi, l’iniziativa della presidente Stasi di rivedersi a breve con una rappresentanza di questi nostri concittadini in gravissime difficoltà ed auspico che con la ripresa delle attività politico-istituzionali venga da Roma una preciso impegno volto a chiarire definitivamente tutte le procedure amministrative per stabilizzare un diritto nei confronti di chi, non per sua colpa, sta pagando un duro prezzo alla propria esistenza”.