Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

ROYAL, se non si segna non si vince seppur contro un forte STATTE

Royal-Statte 0-3. Un palo di Kale, che spreca altre occasioni, ed una Saraniti. - Carnuccio: “La Royal è viva ed oggi meritava di fare gol”
253 0

VIBO VALENTIA – Sembrava la sconfitta dell’andata per la Royal, praticamente tutto in fotocopia contro lo Statte: sotto 3-0 a fine primo e reti inviolate nella ripresa. Quando la Royal appare rinvigorita, tiene botta su ogni palla, colpisce anche un palo con Kale e spreca qualche occasione per riaprirla. Ma anche nel primo tempo Kale ha l’occasionissima per segnare sullo 0-0, ma Margarito si oppone alla grande. Dopo il 2-0 Statte, Saraniti ha la palla per riaprirla ma due passi mette a lato e così le ospiti triplicano ma con un netto quanto clamoroso fallo di mano di Ion che gli arbitri incredibilmente non vedono. Altra Royal nella ripresa: più determinata, più volitiva ed altre occasioni, come il palo di Kale, ma l’esperto Statte nonostante l’infortunio di Giuliano a fine primo tempo, gestisce bene e porta a casa la vittoria.

CRONACA. Mister Carnuccio opta inizialmente per Cacciola, Corrao, Di Piazza, Kale, Saraniti. Risponde Marzella con Margarito, Violi, Belam, Pereira, Giuliano. Il primo tentativo è di Saraniti che lotta in area, ma il sinistro è smorzato da Violi. Brava Cacciola su Violi (al 3’ circa) da due passi. Primo cambio Royal, Furno per Di Piazza. Statte pericolosa con Violi, devia Cacciola e Mansueto, sulla linea salva Furno. Ancora Violi col sinistro, a lato. Occasionissima Royal: Di Piazza per Kale (5’) in area, si gira benissimo e col destro obbliga al mezzo miracolo Margarito in angolo. Ci prova Furno, sbaglia mira da fuori. Primo time out (6’). Ripartenza Royal, Corrao se ne va sula destra e diagonale che impegna Margarito, sulla respinta Furno è anticipata. Bis di Kale, esterno destro di poco fuori. Risponde Pereira, coi pugni Cacciola. Punizione di Belam, devia Cacciola, riprende Giuliano, spara alto. Diagonale di Mansueto a fil di palo. Entra Primavera per Furno. Ancora Violi dal fondo, Cacciola in angolo coi piedi. Sblocca Statte: Violi (11’34) salta Primavera e da fuori col sinistro trova il gol con Cacciola immobile.  Il raddoppio ospite da lì a poco: bella azione veloce, Belam tira da fuori e trova da due passi il tocco di Ion per lo 0-2. La Royal ha l’occasione per accorciare, ripartenza veloce Kale-Saraniti (15’40), ma il piattone della siciliana è fuori da due passi. Subito Margarito per la testa all’indietro di Giuliano, Cacciola devia coi piedi. Arriva anche il 3-0 dello Statte però viziato da un evidente fallo di mano clamorosamente non visto dagli arbitri: è Ion a commetterlo a ed a lanciare Giuliano che fa tris. A 1’20 dalla fine ammonita Corrao per fallo su Giuliano che resta contusa alla spalla ed è costretta ad uscire, rilevata da Girardi.

La ripresa, Royal con Furno per Saraniti rispetto al 1°t, si apre con un diagonale di Mansueto, deviato da Cacciola. Royal sfortunata: ripartenza Kale che tutta sola colpisce il palo. Sugli sviluppi di una punizione Belam salva sulla linea un fendente di Corrao. (5’). Entra Saraniti per Kale (contusa dopo aver subito fallo), e De Sarro per Furno. Brava Cacciola su Violi, dopo che De Sarro perde contrasto con Mansueto. Diagonale di De Sarro, lontano dai pali. Bella azione di Belam, fuori causa anche Cacciola, ma Mansueto colpisce il palo esterno a porta vuota. Punizione di Di Piazza, brava Margarito ad uscire ed a bloccare (come in precedenza tre volte). 7’56 azione personale di Kale che si beve tre avversarie ma conclude di poco a lato. Risponde Cacciola che devia su Belam. Quindi Corrao lancia Furno, diagonale deviato in angolo. Miracolosa Cacciola su ripartenza di Belam che ruba palla a Furno. E poco dopo su Mansueto, in angolo. Kale subisce il quinto fallo a centrocampo. Ancora Cacciola devia su Girardi in diagonale. Si chiude qui la contesa, con la Royal che ci ha messo impegno e volontà ma non sono bastate. E per la Royal si pensa già a domenica alla trasferta di Falconara.

INTERVISTE. “La squadra è viva – ha detto a fine gara mister Carnuccio – e ha dimostrato che poteva riaprirla e non ha fatto notare il divario di ben 30 punti di differenza. Dispiace per le tante occasioni avute e non concretizzate, perché la squadra meritava di fare gol e quindi tenere in bilico la gara. Abbiamo costretto una squadra come lo Statte al quinto fallo e questo è un buon segnale per il futuro”. Soddisfatto mister Marzella, dispiaciuto per l’infortunio di Giuliano: “Gara con la Royal che inizialmente si è chiusa bene – spiega mister Marzella dello Statte -, abbiamo avuto difficoltà a trovare spazi, e poi dopo il primo gol abbiamo giocato in scioltezza e sono arrivate varie palle gol, con Cacciola molto brava a neutralizzarle. Poi dopo l’infortunio di Giuliano (sospetta frattura della clavicola) che ci mancherà nella Coppa Italia e il 3-0 ho voluto contenere anche perché è da un po’ che siamo decimate. La Royal? L’ho trovata più quadrata e ordinata, messa abbastanza bene in campo e ha creato qualche occasione nella ripresa in più impegnando la nostra Margarito. Sicuramente è in crescita e farà bene in questo finale di stagione”.


ROYAL: Cacciola e Giuffrida; Corrao, Di Piazza, Kale, Saraniti, Primavera, Furno, Gatto, Siciliano, De Sarro. All. Carnuccio

STATTE: Margarito, Russo, Ion, Belam, Pereira, Mansueto, Giuliano, Violi, Girardi, Gallo. All. Marzella

ARBITRI: Vincenzo Brischetto e Fabio Alfio Sfilio di Acireale. Crono: Fabrizio Schirripa di Reggio Calabria.

RETI: Pt 11’34 Violi, 14’05 Ion, 17’53 Giuliano.

AMMONITE: Corrao, Pereira.