Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sacal e Regione invitate ad assumere un atteggiamento di responsabilità affinché vengano prioritariamente garantiti i diritti dei lavoratori.

E’ il contenuto di una specifica nota diramata dal Consiglio comunale di Lamezia Terme-
75 0

Riceviamo e pubblichiamo

In un momento drammatico come quello che stiamo vivendo, in cui all’emergenza sanitaria si associano le conseguenze devastanti sul piano  economico e sociale, abbiamo il dovere di intervenire a difesa di coloro che rischiano di pagare caramente il prezzo dell’emergenza.
Il Consiglio Comunale nella sua totalità è vicino ai lavoratori dell’Aeroporto di Lamezia Terme e alle loro famiglie colpite dalla crisi che ha investito il settore e chiede ai vertici Sacal e alla Presidente Santelli un impegno concreto e immediato per dare una boccata di ossigeno agli operatori dello scalo aeroportuale lametino.

Sappiamo che a brevissimo si terrà un importante incontro per affrontare la delicata questione.
Qualsiasi soluzione adottata dovrà tenere conto dell’interesse dei lavoratori e dovrà essere frutto di una condivisione con i loro rappresentanti.
Non possiamo permetterci egoismi.
Come sollecitato dalle maggiori organizzazioni sindacali nazionali che hanno interessato i ministeri competenti, chiediamo alla Sacal e alla Regione di adottare misure per garantire prima possibile ai lavoratori la continuità della retribuzione come del resto stanno facendo le maggiori società aeroportuali in Italia, anticipando ai lavoratori il trattamento economico.

Rileviamo che aspettare i tempi previsti per l’attivazione della procedura della CIGS significherebbe per lavoratori e famiglie, prevalentemente monoreddito, rimanere senza alcun reddito in una fase complicatissima come quella che stiamo attraversando. Significherebbe aggravare la già difficile situazione economica causata dal’ emergenza sanitaria anche nella nostra Regione.

Il Consiglio Comunale di Lamezia Terme, nella sua interezza, chiede pertanto alla Sacal e alla Regione un atteggiamento di responsabilità affinché vengano prioritariamente garantiti i diritti dei lavoratori.