Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sanità Calabria, Barbanti:” Dopo la sentenza della Corte Costituzionale revocare gli accreditamenti”

422 0

Riceviamo e pubblichiamo

Nei giorni scorsi la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale degli articoli 1 e 2 della legge regionale del 16 ottobre 2014 che modifica la legge regionale 24 del 18 luglio 2008 relativa alle norme in materia di autorizzazione, accreditamento, accordi contrattuali e controlli delle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private.

A ricorrere contro la legge sono stati il Governo nazionale e il Commissario per il piano di rientro del tempo Luciano Pezzi. In particolare quest’ultimo ha lamentato che le disposizioni impugnate, recando interventi non contemplati dal piano di rientro e dai relativi programmi in tema di autorizzazioni e accreditamenti, si pongono in contrasto ai principi fondamentali per il contenimento della spesa sanitaria di cui all’art. 2, commi 80 e 95, della legge n. 191 del 2009.

A questo punto auspico che l’ufficio del commissario revochi in autotutela tutte le autorizzazioni e accreditamenti rilasciati alle strutture private a cui sono stati anche aumentati i budget a seguito proprio dell’aumento dei posti letto accreditati in base ad una legge che la Corte Costituzionale ha cassato.

Sebastiano Barbanti

Deputato Alternativa Libera