Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Scadono il 15 dicembre le domande per l’assistenza domiciliare

758 0

Promulgato un avviso pubblico finalizzato all’erogazione di interventi di assistenza domiciliare socio-assistenziale (SAD) ed assistenza domiciliare socio-assistenziale integrata alle prestazioni socio-sanitarie (ADI) in favore della popolazione anziana residente o domiciliata in uno dei Comuni del Distretto socio-assistenziale del Lametino (Cortale, Curinga, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Jacurso, Lamezia Terme – Comune Capofila-, Maida, Nocera Terinese, Pianopoli, Platania e San Pietro a Maida) in condizione di non autosufficienza, bisognevole di assistenza continuativa, per la quale la condizione di non autosufficienza sia stata definita mediante la valutazione svolta dall’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM) operante nel Distretto a composizione integrata tra Servizi Sociali comunali e l’ASP di riferimento.

Possono inoltrare richiesta di assistenza, specificandone la tipologia tra ADI e SAD, i cittadini ultra sessantacinquenni residenti o domiciliati in uno dei Comuni del Distretto succitati in condizioni di non autosufficienza, bisognevoli di assistenza continuativa, ovvero i loro familiari. La domanda per l’accesso al servizio di ADI ovvero SAD deve essere redatta obbligatoriamente sull’apposito modulo da ritirarsi presso il Comune di residenza. Per il Comune di Lamezia Terme il modulo è da ritirarsi presso la sede municipale del Settore Politiche Sociali sita in Corso Numistrano, nei seguenti giorni: lunedì e martedì dalle ore 8.30 alle ore 11.30, giovedì dalle ore 8.30 alle ore 11.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.30 ovvero scaricabile dal sito internet del Comune

I richiedenti devono far pervenire la domanda a partire dal 25 Novembre 2014, data di pubblicazione del bando, e sino al 15 Dicembre 2014, presentandola a mano all’Ufficio Protocollo del Settore Politiche Sociali sito in C.so Numistrano ovvero presso i Comuni di residenza, con allegati documenti, sottoscritta in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445/2000. Sarà cura dei Comuni dell’ambito far pervenire le richieste al Comune Capofila.