Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Se la cucina si fa bella…

A Lamezia lo chef Mainardi presenta il suo "Viaggio edonistico nei sapori"
,
700 0

Grande successo di pubblico per l’esibizione di show cooking del giovane chef di fama internazionale Andrea Mainardi.

Nella particolare cornice del Chiostro di San Domenico, lo sfrigolare dell’olio in padella ed il profumo delle ricette classiche della tradizione italiana rivisitate per l’occasione, hanno richiamato oltre 500 persone per l’evento organizzato dalla “Fondazione Mediterranea Terina” in collaborazione con il “Centro Studi Koinè” all’interno del progetto europeo “Food@Life”.

Mainardi, uno dei volti più noti del programma televisivo “La prova del cuoco” si è dapprima soffermato a discutere, in un interessante faccia a faccia, con Raffaele Gaetano, sorvolando gli orizzonti del gusto e del bello che nella tradizione culinaria italiana si fondono in un tutt’uno. In seguito il giovane chef lombardo ha dato prova della sua arte, realizzando le proprie rivisitazioni di risotti e vitello tonnato, fornendo agli appassionati (di cui molti giovani studenti degli istituti alberghieri calabresi) anche le dritte sulle tecniche di preparazione di alcuni piatti. Il tutto realizzato, ovviamente, con le materie prime certificate della nostra regione, in un’ottica di rilancio del made in Calabria fortemente voluto dalla “Fondazione Terina”, ente di alta ricerca capace di creare capitale umano e occupazione qualificata, rendendo fruibili servizi scientifici e tecnologici in grado di garantire qualità, sicurezza e autenticazione di prodotti alimentari.

Al termine della dimostrazione non è mancata, ovviamente, la possibilità di degustare i prodotti ed i vini calabresi.

Contento della riuscita dell’evento Pasqualino Scaramuzzino, commissario della Fondazione Terina, per cui «questo appuntamento con l’alta cucina e con i prodotti tipici, che segue il laboratorio di questa mattina con oltre 500 giovani, contribuisce a far riscoprire la qualità dei prodotti alimentari, perchè dalla qualità dei cibi dipende anche la nostra salute; e oltre a ciò permette di conoscere meglio anche il mondo della fondazione che per molti è una nebulosa».

Felice della dimostrazione di affetto tributatagli dal vasto pubblico, anche Andrea Mainardi. «Il calore delle persone è stato straordinario – ha affermato lo chef – ho cucinato con i vostri prodotti e sono orgoglioso di ciò; grazie di cuore perché siete una grande città».