Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Segni di speranza e vincoli di certezze. Da oggi diventa cuore battente la Concattedrale di San Benedetto.

1.81K 2
Segni di speranza e vincoli di certezze. Da oggi diventa cuore battente la Concattedrale di San Benedetto.

Due date; due eventi; un unico progetto: lasciare a Lamezia Terme, ed in Calabria tutta, un segno di speranza e di fiducia che costituiscono – più che delle strutture imponenti ed altamente significative – un centro della grande spiritualità predicata e praticata da San Benedetto da Norcia.

Ciò che era semplice immaginazione; ciò che era motivo di nuova evangelizzazione,  tutto questo -ed altro ancora- nasce come incommensurabile dono elargito da Papa Benedetto XVI nel momento in cui manifestò la sua volontà di far costruire in questa zona della Calabria,  centralissima nell’intero Sud, una concattedrale che non solo sarà segno e speranza, quanto ingloba innumerevoli segni di straordinaria ed efficace spiritualità, con l’aggiunta di una carità vissuta, su cui se  ne indicherà uno fra tutti  : la centralità delle fede e l’impegno in direzione della unità, punti centrali e nevralgici per costruire- giorno dopo giorno- l’identità di un popolo in cammino: nel caso specifico, l’identità del popolo lametino che sembra essere sfilaccialo e minacciato dai tanti segni opposti. Preoccupazioni forti, in tal senso, sono state a più riprese manifestate dal Vescovo diocesano, Monsignor Luigi Cantafora, nel corso delle sue corpose omelie e documenti.

Un’opera, questa della Con – cattedrale di San Benedetto, che quindi  “esprime la spiritualità di Lamezia”  , ma  anche per ricordare le numerose abbazie benedettine della Calabria.

La costruzione della con – cattedrale ebbe inizio nel 2016,  a soli 5 anni di distanza da quanto Benedetto XVI ne diede lo storico annuncio. Annuncio che diventa  maggiormente storico, oggi,  data in cui la Chiesa cattolica celebra la festa dell’Annunciazione, da cui si parte per evidenziare che il cuore del mondo, e quindi dell’uomo, è solo e soltanto Cristo.

L’imponente struttura comprende un insieme di funzioni religiose e caritative e un auditorium che può ospitare 800 persone, più altre varie aule  per riunioni. Un significato estremamente importante assumono sia la centralità dell’altare e sia la visibilità fin dall’ingresso dei sacri segni: l’altare il Tabernacolo e il Fonte Battesimale, rispondono infatti alle esigenze della liturgia rinnovata dal Concilio Vaticano II, pur mantenendo alcuni elementi, come l’abside e la simmetria dell’organismo, caratteristici della tradizione millenaria della Chiesa Cattolica”.

Altri due  elementi da evidenziare : la facciata è affiancata da due porticati che si protendono in avanti  come per accogliere i fedeli; e una grande piazza comunale  prevista per collegare il sagrato della con-cattedrale con il municipio esistente e dare alla città uno spazio per manifestazioni collettive adeguato alle esigenze della sua popolazione.

Lavoro da fare ce n’è ancora, ma ciò non preoccupa. Importante era iniziare per rendere più maestosa e funzionale quest’opera compiuta da uomini e dal dito di Dio. E’ Lui che edifica, che plasma, che guida. Concetti che saranno approfonditi nel cuore della solenne concelebrazione eucaristica , presieduta dal card. Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano., con a fianco un comprensibilmente commosso Mons. Cantafora, e dagli altri vescovi della Calabria  appositamente convenuti.

Da questo storico giorno si manifesta per Lamezia una luce che incoraggia e che invita a credere ed a sperare. Come il sole che spazia radioso oggi nell’alto dei Cieli.

Grazie, Lamezia. Viva Lamezia.

  • Vincoli di certezza di che, come, con cosa, a chi? Troppo frasi al vento .

  • Mi permetto di puntualizzare che l’iter per chiedere la consacrazione a Concattedrale non è ancora partito. Per ora è solo la chiesa di San Benedetto (anche se non ha senso avere Cattedrale e Concattedrale a pochi chilometri di distanza – in genere le Concattedrali sono in altre grandi città della diocesi – eccezion fatta per Taranto)