Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Serie di incontri per il candidato Ruggero Pegna: dagli archeologi a Lamezia Shopping.

Pegna incassa anche il sostegno di Brugnano, segretario nazionale del Sindacato di Polizia.
295 0
Serie di incontri per il candidato Ruggero Pegna: dagli archeologi a Lamezia Shopping.

Anche ieri sono stati numerosi gli incontri tenuti da Ruggero Pegna, candidato a sindaco di Lamezia  da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Udc.

Con i rappresentanti dell’ Associazione Archeologica Lametina guidati dalla presidente Vincenzina Siviglia Purri, da sempre in prima linea per la ricerca e valorizzazione dei beni culturali del lametino, Pegna ha parlato di necessità di creare e promuovere itinerari che possano intercettare i flussi in transito su Lamezia, puntanto su Museo, aree archeologiche, Castello, Abbazia, Chiese, centri storici. Attenzione particolare è stata riservata alle problematiche di gestione del Museo e della bibblioteca dell’associazione.

“Lamezia – ha detto Pegna alla Purri e agli altri intervenuti  – deve sapersi inserire nei principali circuiti turistici del Sud, sfruttando le competenze dell’associazione e i numerosi beni culturali ad oggi non adeguatamente valorizzati, con un vero progetto di marketing territoriale e la capacità di aggiudicarsi ogni risorsa finalizzata a questo scopo, in particolare dalla Comunità Europea.”. Posaitivo anche l’incontro con i rappresentanti di Lamezia Shopping, a cui Pegna ha illustrato le sue idee, in un proficuo scambio di punti di vista.

Le vie  principali della Città caratterizzate da attività commerciali di prestigio, da sempre riferimento per un bacino extracittadino, hanno perso negli utlimi anni il loro appeal. E’ necessario – sostiene Pegna – ammodernare e abbellire, secondo criteri di arredo urbano esteticamente attraenti, i corsi e le vie del commercio, intervendo su alberi, marciapiedi, parcheggi, progettando monumenti, coprendo le vetrine chiuse con cartoline della città, puntando sulla bellezza che faccia da richiamo e sul rendere agevole e gradevole la sosta e il passeggio. La rinascita di Lamezia deve partire dal rilancio dell’economia, con un dialogo continuo con chi, grazie alla propria attività, rende viva la città, crea benessere e lavoro.”.

Alti temi importanti sono stati affrontati con l’Associazione di Protezione Civile Fare Ambiente: raccolta differenziata, inquinamento ambientale, controllo del territorio, randagismo. Numerose le proposte e le idee e l’impegno a rinnovare il rapporto di collaborazione.

Infine, dopo un incontro amichevole avuto in mattina in Commissariato con il dirigente Alessandro Tocco e il dottor Francesco Morelli, in serata, nella sua sede elettorale di corso Nicotera, Pegna ha incontrato Giuseppe Brugnano, segretario nazionale del Sindacato di Polizia Fsp che  aveva lanciato nei giorni scorsi l’appello a tutti i candidati a sindaco affinché inserissero nel loro programma elettorale le tematiche della sicurezza e della legalità.

Con Brugnano si è discusso di legalità in senso lato e, nello specifico, delle problematiche delle Forze di Polizia nel contrasto alla criminalità organizzata. Brugnano ha chiamato in causa la politica a sostegno delle denunce fatte dal Sindacato: “Abbiamo bisogno che la politica tutta ci sostenga fattivamente e non usi la nostra professione per slogan, chiediamo un impegno concreto a supporto della nostra categoria”. Il Segretario Nazionale dell’Fsp Polizia ha parlato con Pegna alla presenza dei dirigenti di Fratelli d’Italia, tra cui il responsabile del Dipartimento rapporti con le forze dell’ordine Mimmo Michienzi, della carenza di organico del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme: “Un Commissariato – ha detto Brugnano – di primaria importanza in una regione come la Calabria, sia per posizione geografica, sia per la densità del territorio di competenza e sia per la forte presenza criminale, che necessita di una notevole attenzione da parte del Ministero dell’Interno. Per questo – ha aggiunto – ringraziamo l’onorevole Wanda Ferro per la sua dettagliata interrogazione parlamentare rivolta al Ministro Lamorgese. Questa è la vicinanza concreta che chiediamo alla politica”.

Brugnano e Pegna hanno condiviso alcuni impegni prioritari, dal completamento del sistema di videosorveglianza già impiantato a Lamezia Terme che non trova l’adeguato finanziamento per essere operativo, ad un’azione amministrativa incisiva nei quartieri “difficili” come Scordovillo e “Ciampa di cavallo”, per far sentire la presenza dello Stato in maniera quotidiana.

 “Lo Stato siamo tutti, non solo appartenenti alle Forze di Polizia ed alla Magistratura, ma i cittadini che prendono le distanze in modo inequivocabile dalla criminalità organizzata – ha concluso Brugnano – per questo siamo convinti che in questa campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Lamezia Terme la politica debba dare un segnale etico e morale e rifiuti i voti dei mafiosi. Senza dubbio, Fratelli d’Italia sul tema della sicurezza ci ha sempre dimostrato credibilità, coerenza e affidabilità”.

Prima di congedarsi, Brugnano ha fatto un esplicito invito al voto a favore di Ruggero Pegna che, da parte sua, ha ringraziato e ha sottolineato come il tema della legalità dovrà comprendere, oltre a quello della sicurezza fondamentale per la tranquillità dei cittadini, anche quello sulla trasparenza e correttezza di ogni azione e atto amministrativo, ribadendo che Lamezia deve potersi mettere alle spalle e dimenticare lo stesso concetto di scioglimento comunale per mafia, garantendo continui confronti e la massima collaborazione.