Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Si apre l’estate a Maida con il libro Calabria del Settecento

Sara presentato questa sera alle 19,30 dalla Pro Loco in piazzetta Le Croci con gli autori Cairo e Orlando
2.02K 0

Questa sera si apre l’estate maidese all’insegna della cultura e della storia. La pro loco di Maida ha dato appuntamento alla 19,30 in piazzetta Le Croci, per presentare il saggio “La Calabria del Settecento” scritto a quattro mani da Armido Cairo ed Armando Orlando, per i tipi di Calabria Letteraria Editrice di Soveria Mannelli. La serata sarà introdotta dalla presidente del sodalizio Maria Teresa Cinque e dall’assessore comunale alla cultura Francesco Dattilo. I due autori tracceranno un sunto del secolo spartiacque. Il settecento calabrese assume “un valore intrinseco, ben più profondo della cronaca o degli eventi. Abbiamo inserito la Calabria in un’ottica di sistema – dicono i due autori – come parte di un tutto, al fine di rilevare le cause storiche che determinarono il contesto sociale e gli stili di vita calabresi”.

Il libro ha un’impronta prettamente divulgativa con al centro “ l’umanità e l’umanesimo calabrese” inseriti in un territorio dove geografia e storia sono connesse per conferire forza alla conservazione, piuttosto che al mutamento. Il settecento fu il secolo dell’incremento demografico, unito alle carestie, alla crisi dell’agricoltura, all’assalto ai boschi e pose le basi del dissesto idrogeologico di oggi. Fu pure il periodo in cui la Calabria fu attraversata dai visitatori europei, fu scenario di un terremoto memorabile quello del 1783. Ma la nostra regione fu anche laboratorio per il riformismo borbonico. La serata consentirà sotto la guida di Orlando e Ciro di percorrere un viaggio sintentico nella storia calabrese.