Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Si dimette Antonio Gatto – già Segretario PD Lamezia T. Circolo “Primerano”

Per motivi strettamente personali.
221 0
Si dimette Antonio Gatto – già Segretario PD Lamezia T. Circolo “Primerano”

Ora credo proprio che la situazione di crisi evidenziatasi da mesi tra le fila del PD lametino, di quella parte storica che si colloca tradizionalmente nel Circolo “Primerano”, abbia svelato qualsiasi dubbio, qualora eventualmente di fatto  esso esistesse.

E’ proprio di qualche ora fa che sul tavolo della nostra redazione, e di quelli delle carte stampate o dei “socials”, faccia ben mostra di se un comunicato stampa diramato dal Circolo PD, “ Primerano”ed a firma del suo Segretario – Antonio Gatto –con  la comunicazione ufficiale delle dimissioni “ IRREVOCABILI” da parte di quest’ultimo.

Le motivazioni non sono comunque di natura strettamente politico, quanto esclusivamente personali. L’ormai ex Segretario Gatto lo precisa con tutta fermezza . “ È stata una scelta sofferta e presa non certo a cuor leggero, ma i motivi di cui sopra ( “personali”) mi impedivano di continuare a svolgere in maniera costante il mio ruolo di Segretario”.

Ciò non significa, vuole precisare Gatto, che il taglio a questa sua “sofferta” decisione sia vista come una definitiva “resa” politica, in quanto, aggiunge testualmente, non “mi allontanerò dall’attivismo che mi ha sempre contraddistinto nell’affrontare le problematiche della collettività o più in generale dal Partito di cui sono orgoglioso di fare parte. Continuerò a dare il mio contributo in altri modi ma con lo spirito d’appartenenza di sempre nonostante la mia giovane età perché il PD non è solo un partito ma un’idea di Politica”.

Concludendo il suo scritto, Antonio Gatto, esprime il suo augurio “ a tutti i democratici lametini e non solo: vi auguro di riscoprire l’orgoglio “sincero” di fare parte del PD perché solo così il Nostro Partito potrà riscattarsi mettendo in campo volti nuovi e capaci da sostenere”.