Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“ QUI, SINDACO” : a fianco del Sindaco e dei cittadini.

257 0

Potrebbe, e dovrebbe, essere annunciata a breve una robusta ed esplicativa esposizione di sintesi relativamente alle progettualità avviate verso la parte terminale del lavoro svolto da parte di una Amministrazione le cui radici affondano nella prassi della “ res pubblica”.

Tutto ciò per rendere pubbliche le variegate attività amministrative che s’erano impegnate a realizzare nella fase delle “promesse” in ambito delle campagne elettorali.

Un’azione di tal genere, oltre ad in dicare lo “status” in corso d’opera, specificatamente su quali e quanti iniziative si sono in effetti portate avanti, susciterebbero la gran parte della opinione pubblica a rendersi conto “de visu” sui passi effettivamente percorsi  sui quali si sarebbe posizionata la corsa dell’Amministrazione; ovvero se si sia messa nella giusta carreggiata e togliere così di mezzo critiche inopportune e bugiarde; oppure, dall’altro lato della medaglia, se le cose siano impigliate al palo della burocrazia che uccide o sulle promesse sfociate nei larghi tradimenti.

Una iniziativa, quella che stiamo lanciando e contenendo sulle pagine del nostro quotidiano online,  intende viaggiare assieme a quanto hanno scritto alcuni commentatori socio – politici, sottolineando l’esigenza di viaggiare tutti insieme e speditamente con le forze di opposizione che sembrerebbe aver imboccato la strada di una ”pax” socio, politica ed amministrativa.

“ Corrigetemi”, evidenziò Papa Giovanni Paolo II ad inizio del suo Pontificato, “ se sbaglio”.

Si rimane fiduciosi, anzi, certi, che il Sindaco Paolo Mascaro abbia già in mente di bruciare le diverse tappe di questo cammino; lo farebbe per mettere i punti fermi ad un rilancio di una politica che ha trovato – con lui- il protagonista attuatore  di parecchi elementi sui quali si basano le iniziative progettuali di una Lamezia e di un’area lametina che sta camminando in perfetto equilibrio e nel vasto consenso di una popolazione attiva che crede nel servizio reso al bene comune.

Questa verifica sulle cose finora fatte; su quelle ancora da progettare ma di cui si ha comunque una perfetta conoscenza su come tradurle nella pratica;  e delle altre ancora purtroppo agganciate al rispetto della burocrazia, sarebbe come aver efficacemente  “concimato” nella attesa della fioritura e poi della raccolta.