Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Solenni festeggiamenti a Platania per il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri

Interverranno parecchie Autorità. Monsignor Rimedio, Vescovo emerito, celebrerà la Santa Messa
1.22K 0

L’Arma dei Carabinieri, dallo storico motto “Nei secoli fedele”, ha compiuto duecento anni pochi giorni fa. Per la ricorrenza  la parrocchia di San Michele Arcangelo di Platania (Cz) ,  in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha organizzato per il 10 agosto, una cerimonia solenne, ma semplice, nell’ambito degli eventi che si stanno celebrando in tutta Italia. Il parroco don Pino Latelli evidenziando  la ricchezza di storia,  dedizione,  impegno,  lavoro quotidiano al servizio dei cittadini e al bene della comunità, racchiusi in questi due secoli, ha affermato che la  celebrazione vuole essere  l’espressione di doverosi  sentimenti di gratitudine verso tutti i Carabinieri che con il loro impegno quotidiano e il senso del dovere  difendono i valori preziosi della pace, della libertà e  della democrazia. E a volte,  nel compiere il loro dovere con umiltà e dedizione per  servire la collettività , si spingono fino al sacrificio della propria vita.

Molte le pagine scritte all’insegna dell’eroismo, basta ricordare il sacrificio di Salvo D’Acquisto,  per la pace, per l’ordine, per la sicurezza.  «Grande – sostiene il parroco don Pino Latelli – la stima e l’affetto della popolazione del piccolo centro del Reventino verso la Benemerita tanto da annoverare tra i premiati dell’ambito “Premio Platania” anche il capitano dei carabinieri Enrico Pigozzo».  Alla cerimonia prenderanno parte il Capitano Domenico De Biasio, comandante  della Compagnia Carabinieri  di Soveria Mannelli, la Croce Rossa Italiana e l’Associazione “La Misericordia”  di Lamezia Terme, una rappresentanza di graduati del territorio lametino e l’Associazione Nazionale dei Carabinieri in congedo di Lamezia Terme, Soveria Mannelli e Carlopoli. L’invito alla partecipazione è stato rivolto anche al  prefetto di Catanzaro Raffaele Cannizzaro, al questore Vincenzo Carella, al Procuratore della Procura di Lamezia Terme,  al Presidente del Tribunale di Lamezia Terme, a tutti i  sindaci del comprensorio, alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza di Lamezia Terme. I festeggiamenti avranno inizio alle ore 18 presso la Villa Comunale, addobbata a festa dalla Party Shop di Angela Cugnetto di Lamezia Terme con bandiere tricolori,  eleganti festoni e colorati palloncini , e proprio qui , davanti al monumento dei caduti di tutte le guerre, sarà deposta  una corona d’alloro in loro onore, e, soprattutto in onore dei carabinieri che hanno sacrificato la loro vita per la Patria. Dopo l’esecuzione  dell’inno nazionale e  l’inno dei Carabinieri,  il sindaco Michele Rizzo rivolgerà il saluto a tutti i convenuti. Alle 18.30 il vescovo emerito di Lamezia Terme Vincenzo Rimedio, coadiuvato da monsignor Giuseppe Ferraro e dal diacono don Ubaldo Navigante,  celebrerà la santa Messa per la Benemerita, con un particolare ricordo al 200° anniversario. Il sacro rito, animato dai ragazzi di Platania e dal soprano lametino Enza Mirabelli,  vivrà  una fase toccante allorquando il comandante della locale Stazione maresciallo Giorgio Carafa reciterà la preghiera del Carabiniere. A firma del sindaco e del parroco di Platania verrà quindi consegnata una pregevole targa all’Arma dei Carabinieri  a ricordo e a riconoscenza dell’instancabile e quotidiano  impegno nella lotta contro ogni forma di illegalità e concreto contributo nella difesa della giustizia e della legalità e alla locale Stazione per l’impegno e il lavoro quotidiano a servizio della comunità.  A concludere il momento celebrativo sarà  il tradizionale taglio  dell’artistica torta creata  dal Cake Design Ferdinando Cimino, titolare della pasticceria “La Dolce Vita” di Platania.

Don Pino Latelli