Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sport e disabilità,Domenico La Chimea parla degli atleti speciali

Una problematica è diventata risorsa.Domenica giornata della dis-abilità a Lamezia
,
1.28K 0

In vista della giornata della Dis- Abilità, in programma per domenica 5 giugno, con una serie di appuntamenti sportivi, al parco Impastato di Lamezia parliamo del rapporto tra sport e diversamente abili. Lo facciamo con un interlocutore specialistico con esperienza, Domencio La Chimea, tra l’altro mister di un team speciale che valorizza i diversamente abili, proprio attraverso le attività sportive. Un

ragazzo o un giovane in difficoltà dalla nascita o per un incidente è un soggetto che va considerato e reinserito con gli amici ed i familiari, in un contesto sociale e relazionale. Lo sport può aiutare a fare questo.  Spesso, racconta Domenico abbiamo a che  fare con “atleti ed atlete che sorridono nonostante le difficoltà che si divertono nello stare insieme e che hanno una voglia enorme di crescere, dal punto di vista psico-fisico e delle autonomie, attraverso lo sport e l’inclusione sociale sul territorio locale e nazionale, partecipando attivamente alla vita della città.”

Domenico è modesto, ma è un pilastro robusto di molte iniziative e sodalizi sportivi.Racconta di avere “l’onore e il piacere di dedicare il mio tempo di volontariato a loro e di essere il Direttore Special Olympics Italia Team CZ, Programma Internazionale di sport unificato ed inclusivo e con le mie competenze di fisioterapia-neuropsicomotricista dell’età evolutiva e laurea in scienze motorie, provo a migliorare la qualità di vita dei miei e nostri atleti speciali con disabilità e senza”.

D: Nel tuo lavoro  da sempre ti confronti con la persona in difficoltà o con il diversamente abile? Ci vuole molta forza?

Sono fiero di lavorare nel Centro Riabilitativo Comunità Progetto Sud di Giacomo Panizza, la storia pluriennale ne è la conferma, dove gli interventi di equipe multidisciplinare sono eccellenti ed efficaci per favorire l’adattamento sociale, l’autonomia e l’inclusione sociale delle persone con disabiltà. Sono loro che mi trasmettono la forza, a dare il massimo di me stesso, perché se ai passione e forza di volontà, i sogni si possono realizzare: sono i miei figli ovvero i FIGLI di TUTTI.

 

D: Nel tuo lavoro metti in relazione lo sport con la possibilità d’integrazione?

Dopo un percorso riabilitativo dargli l’opportunità di fare sport per me è una vittoria importantissima ha un significato indefinibile, condividere la gioia di correre da soli e di gareggiare da soli o in sports di squadre, un sogno conquistato, emozioni che non finiscono mai, perché lo sport è lealtà, solidarietà e dignità per ogni persona. “Nessuno si senta escluso dalla pratica dello sport” ha detto Papa Francesco.

 

D:Ci racconti una storia di qualche giovane che grazie allo sport e alla tua attività educativa si è integrato?

Nella LUCKY FRIENDS e TYCKE SPORT, associazioni sportive per ragazzi con disabilità e non di Lamezia Terme, diversi campioni e campionesse nazionali effettuano attività anche al di fuori dei team, come nei gruppi scolastici, boy scout, gruppi ecclesiali, attività teatrali e musicali, occupazioni  lavorative di ristorazione ecc. Per noi questo è partecipazione attività sociale. Insomma una problematica l’abbiamo trasformata in una risorsa.

D: Cosa manca a Lamezia ed in Calabria per fare attività sportiva ed integrare i diversamente abili?

Siamo all’inizio di un lunghissimo cambiamento culturale di approccio ai nostri ragazzi speciali, ci sentiamo pionieri che ci autososteniamo e con l’aiuto e sostegno degli amici crediamo in tutto ciò che facciamo dalla formazione, convegni, corsi, progetti che organizziamo costantemente nelle scuole e sul territorio, con eventi sportivi di livello nazionale ed europeo stiamo cercando di dare un’ opportunità ai nostri ragazzi speciali e non solo a chi nella nostra città ne abbia bisogno.Siamo il cuore della Calabria e vogliamo battere forte, anche se siamo da soli, ma contiamo di fare ancor di più, con tutte le nostre forze ci sentiamo sportivamente abili e fortunatamente unici.

D:I prossimi impegni sportivi?

Dopo più di 50 partecipazione ad eventi nel 2015 e dopo gli ultimi trionfi ai nazionali 2016  Special Olympics Italia di ginnastica ritmica e badminton in Lombardia con gli atleti speciali pluri-medagliati ci stiamo preparando alla Giornata delle Persone con Dis-Abilità del 5 Giugno 2016 organizzata dal Gruppo Scout Lamezia 6, presso il parco Impastato Lamezia Terme dove animeremo con le nostre attività sportive e la nostra allegria insieme alle numerose associazioni di volontariato di Lamezia T. Vi aspettiamo numerosi, e poi ci accingiamo ad affrontare  i giochi nazionali Special Olympics di atletica e nuoto 2016  in Basilicata dal 15 al 19 Giugno.