Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Stelle a 4 zampe: la prima gara amatoriale canina in notturna

Prima gara amatoriale canina in notturna
,
409 0

Si è svolta nella location dello Swimming Club “la Marinella”, la prima gara amatoriale canina in notturna, organizzata dai giovanissimi Giovanni Scaramuzzino e Pasquale Toscano, sotto la guida dell’addestratore cinofilo, Massimo Boasi.

A prendere parte alla manifestazione, circa trenta amici a 4 zampe sia di razza che meticci, appartenenti a diverse razze e di diverse età.

Ad aprire la serata, il sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, che ha salutato i presenti ammirando con piacere la vivacità dell’iniziativa, e sottolineando l’importante ruolo rivestito dagli operatori cinofili nella società odierna e l’indispensabile compito degli addestratori, nell’armonizzare il rapporto cane-padrone.
A giudicare i cani, analizzandone bellezza, andatura, dentatura ma soprattutto feeling con i propri padroni, sono stati due giudici: Massimo Boasi ed Andrea Mancini.
Ed è stato proprio l’addestratore Boasi a sottolineare come l’affinità tra cane e padrone sia l’aspetto più importante del rapporto tra uomo e mondo animale, e proprio su questo aspetto è necessario lavorare attraverso la guida dell’addestratore.
«L’educatore cinofiloha continuato Boasi – attraverso alcuni incontri conoscitivi con il cane ed i suoi proprietari, li osserva, analizzandone i comportamenti e predisponendo successivamente, un programma mirato, per una felice convivenza fra di loro e con gli altri».
I protagonisti a 4 zambe hanno dunque mostrato, con una sfilata ed un giro di campo, proprio come avviene per i concorsi di bellezza, le loro peculiarità e caratteristiche estetiche, camminando a suon di musica insieme ai propri conduttori.
Meticolosa è stata l’analisi dei giudici che con grande difficoltà hanno scelto i tre concorrenti per il premio “Best in Show” che ha visto il podio conquistato da:
1° Classificato un Pastore Tedesco;
2° Classificato un Akita;
3°Classificato un Cane Corso.

Durante la serata il pubblico ha avuto modo inoltre, di vedere le fasi di attacco ed ubbidienza di alcuni esemplari ed in particolare, Massimo ha simulato lo scippo di una borsetta alla proprietaria di un Rottweiler che ha prontamente allontanato il delinquente e difeso il suo padrone.

Dopo la premiazione, i due giudici hanno salutato tutti i presenti sottolineando che l’amore per i cani deve essere sempre fondato sul rispetto delle regole di civile convivenza, ricordando dunque, che portare il cane a passeggio, vuol dire fargli indossare la museruola, e predisporre guinzaglio ed il kit necessario per ripulire le strade della città, da eventuali escrementi dei fedeli amici dell’uomo.