Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Sua maestà la Fragola; oltre la sagra c’è di più

Partecipata la 20esima edizione della kermesse di Acconia di Curinga
,
680 0

Torte, granite, gelati, finanche il sidro. Dal frutto puro al miele. I modi di servirla sono tanti e diversi, tutti passati in rassegna, ma la protagonista è sempre e soltanto lei, la fragola.

E così anche quest’anno la tradizionale sagra di Acconia di Curinga ha saputo offrire il suo meglio ai tanti affezionati e anche a chi si è accostata per la prima volta ad essa.

Massiccia la partecipazione. Oltre 5mila le persone che hanno invaso il piccolo centro del lametino per assaporare il carminio frutto locale. Locale, perchè le fragole che si dispensano nella sagra di Acconia sono a km 0. La piana di Lamezia vanta, infatti, una delle maggiori produzioni italiane e dall’eccellente qualità che permette che la fragola locale sia apprezzata e distribuita in tutto il resto d’Italia. Una realtà questa, però, che non tutti i lametini conoscono. Ed è proprio con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare questa grande produzione, opera anche della bravura degli operatori agricoli della zona, che nasce questa kermesse che, dopo 20 anni, si va ormai radicando nel panorama culturale e gastronomico della collettività.

Sette gli stand curati dagli organizzatori dell’evento, come sempre impeccabili,  che, insieme ai numerosi volontari, hanno elargito fragole a tutto spiano e senza far mai mancare un sorriso. Ad intrattenere il pubblico durante la serata, invece, sono stati Ciccio Ruberto con i Kantharòs, che hanno fatto ballare a ritmo di canzoni popolari molti dei presenti, e i Sabatum Quartet che hanno attinto per oltre un’ora al loro vasto repertorio, rivisitazione della musica tradizionale calabrese.