Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Tasi: come e quando pagarla?

Il “pasticciaccio all’italiana” tiene in allarme i contribuenti. Richiesto chiarimento.
801 0

Come dovrà essere valutato il sistema di pagamento della Tasi in previsione della scadenza del pagamento della relativa quota entro il 16 ottobre?

Il punto interrogativo non arriva da uno qualsiasi fra i contribuenti, bensì dal Codacons, l’associazione dei consumatori, secondo cui “…a 14 giorni dal termine per il pagamento dell’acconto sono ancora numerosi i cittadini che non sanno se e quanto pagare a titolo di Tasi”.

Formulato e lanciato l’interrogativo, l’associazione offre questa riflessione: “La tassa sui servizi indivisibili rappresenta il solito “pasticcio all’italiana”, con Comuni ritardatari che non hanno deliberato le aliquote e disparità tra contribuenti, alcuni dei quali chiamati a versare la tassa entro il 16 giugno scorso, altri entro il prossimo 16 ottobre.

A tale diversificazione temporale”, continua la Codacons, “si aggiunge la selva di aliquote, detrazioni, esenzioni che rendono la Tasi una “giungla fiscale” generando incertezza tra i contribuenti.

Ma la tassa sui servizi indivisibili – denuncia il Codacons – oltre ad essere pasticciata, appare anche fortemente iniqua perché’, per effetto delle minori detrazioni, inciderà anche in Calabria in modo più pesante sulle famiglie a reddito medio-basso rispetto a quelle con reddito elevato, e chi possiede una abitazione con rendita catastale modesta si troverà a pagare di più rispetto all’Imu, mentre chi è proprietario di un immobile di prestigio sarà avvantaggiato dalla Tasi rispetto alla vecchia imposta”.

Sarebbe bene che, almeno per stretta attinenza al solo Comune di Lamezia Terme (ove da poco s’è affrontato il problema), venga dato un comunicato specifico di chiarimenti dovuti.