Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Taurianova si colora di arte

Apre con un’opera in 4D nel cuore della città a firma del direttore artistico Gennaro Troia la quarta edizione del “Concorso Internazionale Madonnari - Città di Taurianova” che porta in Calabria 50 artisti internazionali
509 0
Taurianova si colora di arte

 È stata presentata nella suggestiva location di Villa Zerbi a Taurianova la quarta edizione delConcorso Internazionale Madonnari – Città di Taurianova”, la manifestazione ideata dall’“Associazione Amici del Palco” e anche quest’anno diretta dal maestro madonnaro Gennaro Troia (fondatore della Scuola Napoletana dei Madonnari), tesa a valorizzare l’arte antica dei madonnari, la tradizione, la storia e il territorio che si trasforma in uno scenario esclusivo per l’arte di strada, che si terrà da venerdì 2 agosto a domenica 4 agosto.

La città di Taurianova  accoglierà infatti 50 artisti provenienti da tutto il mondo che con i loro gessetti realizzeranno una galleria a cielo aperto rimanendo legati al tema dell’anno L’espressione dell’amore nell’arte sacra”, per 3 giorni ricchi di arte ma anche una serie di iniziative ed eventi collaterali, tra cui performance live con la Scuola di Recitazione della Calabria, workshop, laboratori ludico-didattici per i bambini, mostre e concerti.

Ad aprire nel cuore di Taurianova la manifestazione estiva unica nel suo genere in tutta la Calabria, che si inserisce tra le maggiori manifestazioni culturali e artistiche dell’intera regione, una live performance del direttore artistico Gennaro Troia – che in conferenza non ha trattenuto l’emozione nel raccontare la sua storia – che realizzerà vicino piazza Italia, già nei giorni precedenti all’inizio ufficiale della manifestazione, un’opera innovativa in 4 D, attrattiva per foto e selfie che farà da filtro alle emozioni e al linguaggio creativo degli artisti e accoglierà attraverso un’esplosione di colori e prospettive i visitatori che, in posa per le foto, diventeranno parte integrante dell’opera.

«È importante tenerci caro questo concorso, proteggerloha affermato l’Arch. Giacomo Carioti, presidente dell’“Associazione Amici del Palco” –  perché è l’unico Concorso dei Madonnari in Italia non legato ad altri eventi (feste patronali, fiere) e quest’anno il tema scelto aiuterà a far conoscere e diffondere il patrimonio artistico culturale dell’arte sacra nell’espressione dell’amore, che coinvolge in particolar modo l’arte preziosa dei madonnari, ricca di storia e di sacrificio degli artisti che mossi da questo amore si chinano per ore sull’asfalto e spesso utilizzano i polpastrelli come pennelli regalandoci non solo delle magnifiche opere d’arte ma delle performance ricche di significato».