Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Tchaikovsky: siglato l’accordo con l’Accademia di musica statale di Tunisi

Dopo l’annuncio, siglato l’accordo di cooperazione con l'Institut Supérieur de Musique de Sousse in Tunisia
1.02K 0

Un importante traguardo per il Conservatorio Tchaikovsky di Nocera Terinese. E’ stato infatti siglato un Accordo di Cooperazione Internazionale tra il “Tchaikovsky” e l’ “Institut Supérieur de Musique de Sousse” in Tunisia, ossia la più grande Accademia Musicale Statale governata dal Ministero dell’Istruzione e dell’Università di Tunisi – Università di Sousse.

L’accordo è stato siglato il 2 luglio presso il Rettorato dell’Università di Sousse, alla presenza del Direttore del Tchaikovsky, il M° Pierfrancesco Pullia, del Direttore del Dipartimento di Musica dell’Università di Sousse, prof. Khaled Slama, del Rettore dell’Università, prof. Fayçal Mansouri, nonchè del vicedirettore del Tchaikovsky, il M°Filippo Arlia.

Si tratta di un avvenimento considerevole, in quanto, come ha sottolineato il direttore del Tchaikovsky:

È la prima volta che in Tunisia viene stipulato un accordo di natura internazionale tra due conservatori e, come istituzione, siamo onorati di esserne protagonisti. Con questo accordo si intende portare avanti una serie di interventi attraverso i quali favorire lo scambio e la veicolazione della musica d’eccellenza mediante la mobilità accademica, grazie a cui allievi e docenti delle rispettive istituzioni avranno la possibilità di seguire masterclass, corsi di perfezionamento, laboratori d’orchestra, attività didattiche.

… un accordo che si fa espressione di una volontà di confronto tra le due culture, proponendo una programmazione, didattica e concertistica, di interscambio tra la cultura musicale europea e la cultura musicale araba, espressione di un’idea remota, ma contemporaneamente attuale, di sviluppo della musica di eccellenza “al centro del Mediterraneo”.

Durante l’incontro è stata avviata la programmazione per l’anno accademico 2014/2015 che vedrà, tra l’altro, la nascita di un’orchestra italo-tunisina che accompagnerà il “festival méditerranéen” che le due istituzioni hanno messo in cantiere tra le attività da realizzare. Difatti, il secondo scambio è già stato programmato per il prossimo mese di ottobre.

L’inziativa è stata inoltre felicemente appoggiata dall’Istituto Italiano di Cultura (Ambasciata Italiana di Tunisi) con cui, parallelamente, si è aperta la possibilità di avviare un partenariato finalizzato alla promozione della produzione concertistica per diffondere la cultura musicale italiana in Tunisia, mediante l’organizzazione di eventi culturali che contribuiscano a trasmettere l’immagine della cultura musicale italiana all’estero. In onore di tali accordi è stato programmato, per l’occasione, un doppio concerto:

  • Il 2 luglio presso la sala convegni dell’Università di Sousse, su invito dello stesso rettore;
  • Il 3 luglio presso il suggestivo “Acropolium” di Cartagine, su invito dell’Istituto Italiano di Cultura.

Ad esibirsi, per entrambe le date, il “Duettango” con Filippo Arlia (pianoforte) e Cesare Chiacchiaretta (bandoneon) e il “Nour Piano Duo” (pianoforte a quattro mani) formato da Valentina Currenti e Maria Roberta Ficara.

foto 3