Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Trasporti in Calabria: massima attenzione sulle linee di azione. Promuovere parallelamente un osservatorio permanente dei trasporti provinciali

Incontro tra l’Assessore regionale al Trasporti, Roberto Musmanno, e il Presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno
544 0

Le linee di azione prefigurate dall’autorità di governo regionale, ed in particolare quelle indirizzate programmazione 2014-2020, che si traduce in un cambiamento epocale nel sistema del trasporto pubblico locale e la promozione di un Osservatorio Permanente dei trasporti provinciale, sono alcuni degli argomenti al centro del proficuo incontro tra l’assessore regionale ai Trasporti, Roberto Musmanno, e il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno. Musmanno e Bruno, presente anche il dirigente del settore dell’Ente intermedio, architetto Pantaleone Narciso, si sono soffermati sulla legge regionale che sarà all’attenzione del consiglio per l’approvazione il prossimo 17 dicembre. Una sfida difficile ma interessante, dice l’assessore Musmanno che è quella di portare la Calabria ai livelli nazionali in tema di utilizzo del trasporto pubblico locale. Il nuovo Tpl condurrà, attraverso una fase sperimentale transitoria, ad un riassetto della rete di trasporto, evitando competizioni improduttive tra vettori, sovrapposizioni ingiustificate di corse fra mezzi pubblici, in particolare fra treno e gommato, razionalizzando l’offerta in rapporto alla domanda e ottimizzando le risorse. L’obiettivo è dunque trasformare un problema in un’opportunità di realizzare in Calabria un nuovo, innovativo, economicamente sostenibile, sicuro ed efficiente sistema di mobilità, in linea con gli standard europei e in grado di rappresentare un’importante leva di sviluppo territoriale.

La Provincia di Catanzaro è pronta a fare la propria parte, rimarca il presidente Bruno: quella ai Trasporti è una delle residue dell’Ente intermedio-Area Vasta che nascerà con l’attuazione della riforma Delrio. La viabilità e le difficoltà relative al sistema viario rappresentano una priorità da affrontare perché “laddove non c’è diritto alla mobilità non c’è democrazia”.

Dopo aver condiviso l’idea del potenziamento, dell’ammodernamento e della valorizzazione della tratta ferroviaria Catanzaro-Cosenza per collegare in maniera efficiente non solo le due città ma anche i due sistemi universitari agevolandone il raggiungimento e quindi l’azione sinergica, l’assessore Musmanno e il presidente Bruno si sono dati appuntamento a dopo l’approvazione della legge regionale sui trasporti per valutare assieme l’efficacia della costituzione di una struttura che possa essere di supporto a livello regionale del nuovo sistema dei trasporti, sulla base di segnalazioni che possano costituire il complesso della proposta per poter bene intercettare i fondi europei. E questo sul modello dell’Osservatorio permanente istituito dalla Provincia di Catanzaro con l’intento di monitorare le criticità del servizio di trasporto pubblico locale, in particolare ferroviario, e avanzare proposte di correzione e di adeguamento del servizio.