Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

UDC E PD tengono in ansia i rispettivi elettori a pochi giorni dall’avvio del ballottaggio-

Cercheremo di analizzare al meglio l'entità di questi complicati passaggi. Che sta succedendo?
190 0
UDC E PD tengono in ansia i rispettivi elettori a pochi giorni dall’avvio del ballottaggio-

Il documento CDU

Di solito, dopo ogni elezione, ognuno legge i risultati in modo diverso e, quasi mai, si riescono ad individuare gli sconfitti, anzi pare che tutti, per un motivo o per un altro, risultino vincitori. Per quanto ci riguarda, ci preme sottolineare il grande successo delle liste collegate al candidato sindaco Mascaro. Naturalmente siamo molto contenti delle preferenze che hanno ottenuto i nostri candidati a consiglieri inseriti nelle sue liste. Candidati/e seri, preparati e senza nessun scheletro nell’armadio non certo come qualcuno erroneamente e forse anche con malizia dichiara.

Nonostante alcune critiche pre-candidatura e la velata ironia di qualcuno sulle nostre percentuali di voti, secondo noi abbiamo raggiunto un successo strepitoso.

Il nostro successo non è solo legato al momento elettorale, ma al pregevole lavoro fatto in seno al consiglio comunale dai nostri Consiglieri uscenti.  Questo però non è l’unico motivo. Nel tempo non abbiamo mai mollato la presa sulle problematiche e sulle proposte che riguardavano Lamezia e tutti (consiglieri, dirigenti e amici sostenitori) siamo sempre stati attenti e vicini alle persone ascoltandole continuamente.  Non ci siamo limitati ad avvicinarci alle persone in prossimità delle elezioni, ma lo abbiamo fatto continuamente senza soluzione di continuità. Tutti i nostri interventi pubblici sono stati caratterizzati da proposte di soluzioni alle problematiche e da iniziative semplici e per il bene comune. Mai una parola contro qualcuno, tanto meno offese personali o verso un gruppo. Le nostre uniche critiche sono state rivolte ai commissari prefettizi, ma, in questo caso, erano inevitabili. Noi, da sempre utilizziamo un altro modo di fare politica.

L’intera squadra di consiglieri comunali di maggioranza (speriamo anche quelli di minoranza) che accompagnerà il nostro candidato a Sindaco è composta tutta di persone perbene e che la pensano come noi e di certo non risponderanno alle provocazioni degli ultimi giorni e si dedicheranno alla città continuamente e non solo occasionalmente ogni 5 anni.

Da oggi e sino a domenica, il nostro sforzo si concentrerà nell’illustrare il nostro programma per portare il nostro elettorato a confermare il voto per Mascaro. Cercheremo di convincere chi si è astenuto, alla prima tornata elettorale, ad andare a votare Mascaro. Cercheremo di far votare per Mascaro anche chi ha votato per i candidati a Sindaco che non hanno raggiunto il ballottaggio. Tutto ciò lo faremo per il bene di Lamezia e perché siamo convinti che sarà un ottimo Sindaco.

Paolo Mascaro durante il periodo in cui è stato Sindaco ha ottenuto ottimi risultati e, sicuramente, analizzandone il programma, sarà in grado di migliorarsi ancora, naturalmente avvalendosi della collaborazione di un consiglio comunale che sarà variegato e di certo di grandissimo spessore e preparazione.

Con Paolo Mascaro, tutti Assieme e con Orgoglio risolleveremo Lamezia.

 

Il coordinatore cittadino del Nuovo Cdu          Il presidente cittadino del Nuovo Cdu

Giancarlo Muraca                                               Giuseppe Muraca

 

Il documento PD

Nemmeno la sconfitta elettorale dispensa un minimo di umiltà, sarebbe opportuno riflettere sulle proprie inadempienze prima di parlare delle responsabilità degli altri e dispensare sentenze.

E così per spiegare la propria ingenuità o la propria “buona fede”, per non dare conto dei risultati a cui ha portato un tatticismo esasperato e dannoso, evitando a tutti i costi una riflessione sul recente passato archiviato troppo in fretta, si ricorre ad una capziosa manipolazione della verità con artifici che valgono solo a convincere sé stessi.

La storia poteva essere diversa e la politica non si esercita con l’aritmetica: bastava aderire ad un percorso che ha sempre voluto mettere al centro della discussione il bene di Lamezia, superando legittime ambizioni personali, convergendo su una figura terza che tutti poteva rappresentare.

Il PD ha la coscienza pulita, sapendo di aver tentato ogni percorso possibile per costruire una solida alleanza di centro sinistra, su un progetto politico capace di interpretare il pensiero e rispondere alle disillusioni e ai bisogni dei tanti elettori, anche di area più moderata, che non si riconoscevano e non si riconoscono in queste destre rissose e chiacchierate.

È un fatto che coloro che amano da mesi esercitarsi incessantemente nell’incomprensibile arte del fuoco amico, avevano deciso fin da subito altri percorsi, ci si permetta, i più disparati, da candidature evaporate senza colpo ferire, al perseguimento di obiettivi di minima, fino al cambio di casacca esplicito o di fatto.

Ora stiamo assistendo all’impazienza del ballottaggio e i primi segni evidenti fanno registrare il solito mercato al maggiore offerente, millantando, come d’uso, l’arte dell’orientamento dei consensi.

Aver perso buon senso ed equilibrio, aver dimenticato il valore della misura oltrepassando ogni giorno il limite della decenza, non aiuta a costruire percorsi maturi, anzi alimenta distanze difficili da recuperare, sempre che l’obiettivo, ancora una volta, non sia quello di aspirare ad una presenza minoritaria che guarda alla luna, pregiandosi di essere migliori degli altri.

Il PD ringrazia Eugenio Guarascio per il garbo, la coerenza e il coraggio che ha dimostrato e per come ha saputo imporre alla campagna elettorale l’eleganza della moderazione, evitando polemiche e non cadendo nelle provocazioni, concentrando la sua azione nel far capire le difficoltà del momento e l’importanza di questo delicato passaggio.

Ringraziamo anche tutti i candidati che si sono spesi fino all’ultimo minuto, ognuno di loro ha contribuito a costruire un pezzo del nostro futuro, la consapevolezza, condivisa insieme a tutta la dirigenza della necessità di avere un PD presente sul palcoscenico della politica, rende semplice il cammino che abbiamo intrapreso, abbiamo bisogno di testimoniare alla città, con un rapporto diverso rispetto al passato, le nostre ragioni e le nostre motivazioni.

Nelle campagne elettorali si può vincere e si può perdere, sta alle persone che si riconoscono nell’idea di un centro-sinistra moderno e inclusivo, libero da potentati e signorie, il perseguimento delle azioni concrete per interpretare le esigenze dei nostri cittadini e per realizzare il progetto di una Lamezia finalmente normale.

Adesso lasciamo che in questo ballottaggio le destre continuino in questo linciaggio reciproco, con accuse e livori da osteria, augurando alla città un futuro migliore.

 

Partito Democratico di Lamezia Terme – Segreteria Cittadina