Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Un altro derby big match è ormai alle porte: la Reggina in cerca di punti a Lamezia

Mister Erra avrà tutta la rosa giocatori a disposizione; mister Cozza, no.
701 1
Un altro derby big match è ormai alle porte: la Reggina in cerca di punti a Lamezia

La consueta partitella infrasettimanale del giovedì è sempre quella buona perché mister Erra possa ricavare maggiori ragguagli rispetto alla condizione fisica dei suoi giocatori e del loro stato di forma.

Mosse e contromosse che disegnerà sul verde rettangolo di gioco del D’Ippolito, dove è rigorosamente vietato ficcare il naso per scrutare le reali intenzioni del mister, sempre attento in queste cose, come alle tante altre che stanno portando acqua al mulino in casa biancoverde.

Erra3

Mister Alessandro Erra

Innanzitutto saranno saggiate meticolosamente le condizioni dei tre attaccanti, rimasti stranamente impacciati in occasione della gara a Messina, dove nel secondo tempo i bianco verdi hanno avuto sempre una netta supremazia, con azioni da rete fallite banalmente. Ma   questo non preoccupa né mister Erra, né la dirigenza biancoverde e nemmeno i tifosi lametini, a dire la verità. Sanno molto bene che ritorneranno ad essere utili, pimpanti ed efficaci, perché la classe è classe e di stati di fermo se ne possono verificare anche nelle migliori squadre al mondo: Juve e Roma docet!

Per quanto riguarda i “rimorsi” avuti a Messina, vale per tutti la riflessione che ha fatto forse uno dei giocatori più in forma del momento, Puccio, il migliore della partita in senso assoluto.

Ma non è bellissimo avere lo scettro dei migliori quando si perde”, sottolinea; “fisicamente sto bene e abbiamo cercato di alternarci negli inserimenti con Scarsella sfruttando anche le condizioni del terreno. Errore di Battaglia a parte abbiamo sbagliato ben poco.

“ In campo il Messina ha poi gestito il minimo vantaggio, sfruttando anche il fatto che Corona a 40 anni ha fisico ed esperienza per addormentare ritmi e gestire i palloni il più lontano possibile dalla propria area”.

Tutto il Messina voleva uscire dal momento non ottimale che stava attraversando, anche perché in casa, quindi son sconfitte che vanno metabolizzate in tale ottica».

Erra, per le sue scelte offensive, non avrà soltanto i tre già citati, quando sa di avere in panchina un attaccante giovane ed intraprendete, che scalpita e vuole dimostrare tutto il suo valore. L’astuto Erra lo sa molto bene, ed aggiunge di suo: “Held è entrato bene con il Catanzaro, si è ripetuto anche con il Messina. Anche lui è uno di quei giovani che, superata la prima fase di spaesamento dopo il salto dalla Primavera, pian piano sta facendo vedere buone cose di partita in partita».

Chissà, un pensierino forse per questa domenica in occasione di un big match che vedrà la mitica formazione della Reggina gettare nella mischia tutte le energie pur di recuperare sia i punti persi in questa fase d’avvio di campionato, e sia i quattro punti tolti dalla Lega per il noto caso.

Cozza

Mister Ciccio Cozza

Mister Cozza dovrà fare a meno di qualche elemento e ciò non lo preoccupa, almeno che non si faccia riferimento allo squalificato Rizzo, il capitano, uomo trascinatore dei granata reggini, tra le cui fila milita un certo Insigne, il Roberto, però; perché suo fratello – Lorenzo- gioca con Napoli e con la Nazionale di Conte.

Riguardo a mister Cozza, notiamo che “sarà costretto” a far ritorno a Lamezia dopo le note e pesanti dichiarazioni che fece in occasione del derby dell’anno scorso col Catanzaro; quasi quasi una “bufala” come quella di Antonio Vacca: solo che l’ottimo centrocampista del Catanzaro attuale si è ampiamente scusato, mentre l’ex fantasista della Reggina, Cozza, non l’ha inteso e non lo intende fare.

 

  • Antonio

    La partita in questione risale a tre anni fa, non allo scorso campionato.