Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

“Una città che ha vinto”

,
623 0

Il sindaco Speranza è soddisfatto delle motivazioni con cui la Corte dei Conti  romana ha accolto il ricorso presentato dalla sua amministrazione, scongiurando così il dissesto per l’ente territoriale. “Per il Comune di Lamezia  Terme non c’erano i presupposti fondamentali per dichiarare il dissesto” è il commento del primo cittadino in conferenza stampa “non siamo insolventi nè incapaci di pagare i debiti contratti”.

Nel rispondere ai numerosi attacchi politici subiti in questi mesi,  Speranza ci tiene a ribadire che neanche le sezioni riunite della Corte dei Conti solleva questioni in merito alle spese del Comune. Sindaco pronto all’autocritica, invece, quando riporta il passaggio delle motivazioni in cui si evidenziano criticità dell’ente territoriale per quanto riguarda le entrate. “Una situazione finanziaria che deriva anche dai tagli ai trasferimenti statali” afferma Speranza ” ad ogni modo il Comune deve adeguarsi alle critiche della Corte e impegnarsi, di più di quanto fatto fino ad ora, nel far pagare a tutti le tasse”

Speranza, infine, rassicura tutti i cittadini in merito alle imposte “se pagano tutti, ciascuno può pagare di meno. Le tasse aumentano a Lamezia, come in tutta Italia,  per via dei tagli ai trasferimenti statali  ma non perchè c’è il dissesto”. Il primo cittadino sottolinea i vantaggi del mancato dissesto “non alziamo le tariffe al massimo, non vi è la Tares ma la Tarsu e tutti quelli che guadagnano fino a 12.000 euro non pagano l’Irpef.
Tutte misure impossibili da adottare in caso di dissesto”.