Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Una lettera speciale alla professoressa Cettina Donato

489 0

Vi prego di dare voce a questa mia lettera, perché narra di una professoressa che ha saputo trasmettere, in primis, i veri valori della vita e poi le sue innumerevoli conoscenze


È già trascorso un altro anno scolastico, ma quest’anno è un anno diverso; un anno che lascia un pò l’amaro in bocca perché una professoressa davvero eccezionale chiude il ciclo della sua meravigliosa carriera lavorativa.
Una grande donna che ha saputo trasmettere sia l’amore per la sua materia in sé, ma anche insegnamenti di vita concreti e non filosofici.
Una straordinaria professoressa che con il suo metodo ha aiutato i nostri figli a costruire le fondamenta del loro futuro, trasmettendogli l’amore per una materia, la matematica, apparentemente costituita da numeri e scarne parole; in realtà questa materia presuppone un’infinità di conoscenze che danno la possibilità di comprendere ed analizzare ciò che ci circonda, dalle realtà più semplici a quelle più complesse.
Una indimenticabile insegnante che ha fatto capire ed ha dimostrato ai suoi ragazzi, che per questo lavoro non basta solo la conoscenza, ma bisogna anche saperla trasmettere con amore e passione; non basta imparare i nomi dei ragazzi bisogna entrare in contatto con loro, andargli incontro, saperli ascoltare, consigliare ed amarli.
Si amarli! Amarli come persone e puntare su i suoi alunni, perché sono loro il futuro.
Come mamma posso dire che: “la prof. ha creduto tanto in mio figlio e sono certa anche in tutti i suoi compagni”.
Lei, una donna che non passa inosservata, che anche se le parli due minuti riesci a cogliere il suo mare di dolcezza e conoscenza, quanto crede nelle capacità di ogni suo singolo studente e quanto scommetterebbe su ognuno di loro.
Purtroppo i nostri ragazzi hanno avuto l’occasione di averla solo per due anni, ma in questi anni lei è riuscita a dare tanto e niente andrà perduto.
È stata e sarà sempre un esempio da seguire, una grande donna che noi tutti stimiamo.
Le auguro di godersi la pensione, anche se sono certa che gli mancherà davvero tanto il contatto con i ragazzi e non sarà facile stare lontano da quella scuola che gli ha dato tante soddisfazioni.
Grazie di cuore per tutto ed in particolare per quella dote meravigliosa che la contraddistingue, la sensibilità, che la rende una professoressa che ogni studente dovrebbe incontrare nella propria vita scolastica.
Con stima ed affetto.
Una mamma