Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Un’interrogazione di Chirumbolo in materia di raccolta dei rifiuti

Il capogruppo di Forza Italia denuncia i disservizi nella gestione della raccolta dei rifiuti
559 0

Nonostante vari solleciti e segnalazione da parte dei commercianti, parrebbe che la Lamezia Multiservizi non abbia intensificato tale servizio di ritiro rifiuti

Il capogruppo di Forza Italia, Armando Chirumbolo, rivela una serie di disservizi in materia di raccolta dei rifiuti:

“Da un mese a questa parte molti commercianti lametini riscontrano una ridotta ed insufficiente raccolta settimanale dei rifiuti prodotti nei loro locali commerciali – si legge nella nota – e ciò si sarebbe verificato all’indomani del trasferimento di gestione di tale importante servizio dalla Cooperativa Ciarapanì alla Lamezia Multiservizi.
Infatti – continua – sta avvenendo che i rifiuti organici, l’indifferenziato, la carta ed il multimateriale vengono prelevati dalle attività commerciali una sola vota a settimana così come avviene per le utenze private”.
Questo stato di cose secondo l’avvocato comporterebbe “un notevole disagio per le attività commerciali che producono innegabilmente più rifiuti, e che, pertanto, sono costrette ad accumulare carta, cartoni, bottiglie e quant’altro pur non avendo a disposizione locali idonei per la loro conservazione a così lungo termine”, in particolare “succhi di frutta, birra, e generi alimentari, dopo qualche giorno, deperiscono, compromettendo così l’igiene dei locali pubblici che lamentano questo disservizio”.
Al disagio ecologico in termini di igiene pubblico, Chirumbolo affianca poi un disagio di natura puramente commerciale: “Talaltro tale situazione diventa insostenibile in quanto non tutti i commercianti hanno la disponibilità economica e logistica di procurarsi un altro locale-magazzino ove riporre tali rifiuti in attesa che vengano prelevati dalla Multiservizi – spiega sul punto il capogruppo – con i conseguenti danni che ne derivano in termini d’immagine, di decoro e, quindi, economici per le loro attività. Inoltre tale disservizio venutosi a generare è reso ancor più grave in considerazione del fatto che vige un divieto alle attività commerciali di gettare i loro rifiuti nei bidoni pubblici, con la conseguenze inflizione di una elevata sanzione pecuniaria per i trasgressori. Tale situazione va ad incidere in maniera negativa sulle attività commerciali cittadine già gravemente colpite dalla crisi economica. Nonostante, vari solleciti e segnalazione da parte dei Commercianti, parrebbe che la Lamezia Multiservizi non abbia intensificato, per come avrebbe dovuto, tale servizio di ritiro rifiuti ripristinando le modalità in precedenza adottate dalla Ciarapanì nel ritiro della differenziata”.
Per effetto di queste pubbliche considerazioni, Armando Chirumbolo rende noto infine di aver “protocollato apposita interrogazione consiliare”, sollecitando l’Amministrazione Comunale a “intervenire per eliminare tale disservizio, e, quindi, consentire ai commercianti di poter esercitare al meglio, e senza ulteriori problemi, la loro attività”.