Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Venuto alla luce lungo i margini del torrente Spilinga uno straordinario ritrovamento con sette monete da ritenere molto antiche.

I soci dell’'Associazione Santi 40 Martiri, che sono pervenuti a questo importante ritrovamento, le hanno consegnate alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di competenza
369 0
Venuto alla luce lungo i margini del torrente Spilinga uno straordinario ritrovamento con sette monete da ritenere molto antiche.

L’Associazione Santi 40 Martiri, nello scorso mese, nel corso di alcune esplorazioni  nell’ambito di un progetto mirato alla realizzazione di un nuovo percorso escursionistico nel Lametino, si è imbattuta in uno straordinario ritrovamento.

Durante la mappatura dell’itinerario e lungo il Torrente Spilinga, i componenti dell’ Associazione hanno rinvenuto alcune monete, nello specifico 7, caratterizzate da una parziale patina di ossidazione di colore verde-azzurro che impediva la lettura dell’apparato iconografico presente sia sul diritto sia sul rovescio delle stesse monete.

Queste, molto probabilmente, sono state trasportate dalle acque del Torrente che, nei giorni antecedenti al rinvenimento, a causa delle forti piogge, aveva aumentato la sua portata, trascinando con sè, fino a valle, rifiuti, arbusti e materiale lapideo.

Le monete sono state prontamente recuperate dai membri dell’Associazione, con il chiaro intento di salvaguardarle e per evitare che queste andassero nuovamente perdute tra le acque dello Spilinga.

Successivamente, gli stessi membri hanno contattato gli uffici della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di competenza, per concordarne la consegna. Questa è avvenuta Il 16 dicembre 2018 a Cosenza. Gli stessi membri hanno affermano:

Fiduciosi nelle autorità, a cui abbiamo consegnato questi antichissimi reperti, attendiamo, con grande curiosità, di poter conoscere l’origine e la cronologia delle monete che costituirebbero un nuovo e importante tassello nel panorama storico della nostra città”.