Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Versano lacrime due statue della Madonna e di San Francesco di Paola

I particolari. Ed il silenzio della Chiesa
4.9K 0

Come sempre in eventi del genere, si suscitano variegate reazioni tra coloro che vengono a conoscenza di notizie incredibili, misteriose, ed anche inspiegabili, proprio come da pochissimi giorni sta avvenendo in alcune zone della Calabria.

I due eventi hanno per comune la religiosità, che poi sia popolare o di altro genere poco importa; ed in entrambi i casi sono lacrime umane – non immaginarie o “provocate” – che hanno solcato il volto della Madonna, nel primo evento; e di San Francesco di Paola, nell’altro?

La statua della Madonna che piange si trova nella villa comunale di Piane Crati  e dove si sono creati dei gruppi spontanei di preghiera; addirittura si parla anche di un caso di guarigione dalla terribile malattia Sla di cui era vittima un giovane e ciò dopo aver partecipato ad un pellegrinaggio a Medjugorye..

san Francesco

L’altro episodio s’è invece verificato a Cosenza, in via degli Stadi e riguarda una statua di San Francesco di Paola, dal cui viso sarebbero scese alcune gocce di lacrime. L’evento, oltre ad aver messo in grande fermento parecchie persone, anche non di Cosenza, ha subito fatto scattare l’interesse e la vigilanza di alcuni Padri Minimi, l’Ordine creato appunto da San Francesco di Paola. Sul social network Facebook, è lo stesso conosciuto e stimato padre Giovanni Cozzolino che ha rivolto un invito accorato a trasmettere altre eventuali testimonianze.

Come sempre, in casi di questo genere, la Chiesa glissa, rimane nell’ombra, attende altri episodi per poi affidarsi alla scienza, agli studi, alle interpretazioni su basi scientifiche, appunto.

Ma frattanto la Madonna sembra non fermarsi e proprio laddove la Chiesa appare più scettica: il caso Medjugorje è quello più eclatante.

Ora sembra addirittura “scendere in campo” il Santo Taumaturgo di Paola, uomo di forte temperamento, ai cui piedi fece inchinare gente potente e che – di questi tempi – dimostra tutta la sua proverbiale umanità ed umiltà: la tenerezza, il pianto. Perché?

Ma la Chiesa una forte raccomandazione la offre da sempre quando si verificano questi casi: pregare, pregare ed adoperarsi per un mondo migliore.