Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Vigor Lamezia attenta al calcio-mercato

La nuova politica delle società in vista delle prossime decisioni della Lega Calcio
979 0

Cosa succederebbe se, alla chiusura del tempo massimo assegnato dalla Lega Calcio, qualche società di Lega Pro non a posto con tutte le condizioni per essere iscritte al campionato venisse estromessa dal campionato stesso e fatta precipitare conseguentemente nel limbo del dilettantismo?
I contraccolpi potrebbero essere tanti e di varie entità; ma c’è un punto che merita attenzione e che molte società stanno valutando silenziosamente, in vista – appunto – della decisione ultima della Lega Calcio.

Ovvero la questione dello svincolo dei giocatori che attualmente sono nella rosa delle società incriminate.
Infatti, osservando furbescamente il come stia procedendo il calcio-mercato, le operazioni concluse sono al minimo storico: due, al massimo tre quelle portate a termine.

Cosa significa, questo? Credo il voler dire che oggi nessuno va a spendere per un calciatore “tizio”, annusando che poi potrebbe spuntare un calciatore “caio” di più accentuato affidamento e forse anche con minori spese.
Sarà anche così per le operazioni di cessione e acquisto di Vigor Lamezia, Catanzaro e Cosenza ?
Comunque sia, rimanendo ciascuno in casa propria a fare i suoi conti.
La Vigor Lamezia, che ha tanti colpi in canna, attualmente si presenta con una siffatta struttura base, suddivisa per ruoli:

Portiere: Rosti
Difensori: Rapisarda, Gattari, Malerba, Di Bella
Centrocampisti: Scarsella, Giampà
Attaccanti: Del Sante e Catalano.

In totale, nove giocatori su un preventivo di 20 / 22 giocatori da avere a disposizione.
Sempre suddivisi per ruoli, la Società di via Marconi ha nel mirino l’acquisto di questi giocatori (ovviamente col beneficio dell’inventario):

Portieri: Piacenti
Difensori: Marchetti
Centrocampisti: Held, Di Marco, Battaglia, Pedersoli, Puccio
Attaccanti:  Said, Ferrante, Montella, Arcidiacono

In totale, undici elementi da contrattualizzare e da aggiungere ai nove sopra menzionati, più un 2/3 da prelevare dalla Berretti.
Il suddetto piano, semplicemente di tipo ragionieristico, potrebbe anche far sorridere il diesse Maglia.
Lui che, come un buon padre di famiglia, sta facendo – come si suol dire – il pari ed il dispari pur di far rispettare gli esigenti vincoli di cassa e nell’attenzione massima ai criteri dello “spending rewue”!