Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Vigor Lamezia e Matera preannunciano spettacolo vero

Il big match è di alta classifica ed i sogni stanno dietro l’uscio
1.1K 0

(Nella foto: i biancoverdi sognano così il fine partita)

E’ l’ora di Vigor Lamezia – Matera, partita di cartello in vetta fino a dove osano volare le aquile, così come riportava il titolo di un bel film degli anni passati.

Ma non è nemmeno ora di poesie e di chiacchiere: le due compagini si sfidano a viso aperto, ben sapendo che una loro vittoria equivarrebbe accomodarsi ad uno dei primissimi posti al vertice della classifica, dove appare ormai nettamente chiara la griglia di coloro che stuzzicano più da vicino la promozione in B.

I padroni di casa accuseranno una sola assenza tra i titolari: è Montella, rimasto alle prese con problemi muscolari che non ha potuto risolvere nel corso della settimana. Modo per cui, mister Erra opterà per Catalano, ovvero per il giocatore che – per caratteristiche di gioco – più somiglia a Montella.

Attenzione però alle tattiche a sorpresa di mister Erra, sapendo che in panchina ha un Voltasio che – quando chiamato in causa- ha fatto veramente male agli avversari. Il “baby” biancoverde dimostra oltretutto di trovare una sua via preferenziale proprio nei reparti avanzati.

Per il resto, tutto come prima e più di prima nello schieramento biancoverde: nel senso, quel “più di prima”, che sta man mano crescendo l’intesa e la voglia di fare tra i biancoverdi, segno di una intraprendenza nei quartieri alti della classifica, che i vigorini vogliono migliorare proprio a partire da oggi; anzi, da questa sera, visto e considerato che l’incontro inizierà alle ore 18.

Montella1

Montella, questa sera in tribuna

Quindi, tranne Montella, tutta integra la rosa dei convocati, così distinta per ruoli:

Portieri: Piacenti, Rosti

Difensori: Filosa, Gattari, Di Marco, Kostadinovic, Malerba, Rapisarda, Spirito

Centrocampisti: Battaglia, Giampà, Puccio, Rossini, Scarsella, Voltasio

Attaccanti: Catalano, De Giorgi, Del Sante, Held, Improta.

Le due squadre si sono affrontate già in altri 10 incontri: quattro vittorie per la Vigor Lamezia, tre pareggi e tre sconfitte; una leggera supremazia, quindi, per i locali lametini, i quali sono intenzionati a riprendere fermamente il dialogo con la vittoria, dopo la non meritata sconfitta di Benevento …contro il Benevento capolista e attuale lepre del campionato.

Il tifo, infine: finora c’è stato, c’è e ci sarà: questa Vigor merita questo ed altro di più consistente. Ma andiamo per passi, sgomitando. Al futuro ci sarà del tempo per pensarci.