Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Vigor Lamezia: l’intervista a mister Alessandro Erra

A Matera decisivi soltanto alcuni episodi. Ci sono margini per crescere.
800 0

La ripresa della preparazione della Vigor Lamezia dopo il KO subito a Matera ha mostrato di fatto una squadra che ha messo decisamente in archivio l’accaduto e gli arcani di questa prima sconfitta.

Agli ordini di mister Erra tutti i disponibili in campo, eccezion fatta per Piacenti per via delle sue ancora non perfette condizioni fisiche. Un problema, questo dei portieri, che è stato affrontato nel corso delle interviste di routine di inizio settimana e proprio con mister Alessandro Erra che ha risposto comunque ad altre domande.

Mister, a Matera è stata la prima partita con i punti che contano. A prescindere dal risultato negativo, la sua analisi in quale direzione si pone?
È chiaro che in questa prima partita sono state evidenziate delle cose sia positive che negative; ma dobbiamo considerare anche il momento attuale e prendere in considerazione i carichi di lavoro non ancora del tutto smaltiti. Non ci nascondiamo nel valutare il nostro impegno, e voi tutti state seguendo tutti i nostri allenamenti. Non abbiamo avuto modo di usufruire di qualche giorno di scarico e quindi ci siamo presentati a Matera con le condizioni di una squadra che è soltanto ai primi di agosto. A parte ciò, siamo partiti anche con l’handicap delle tante assenze e contro una squadra che ha senza alcun dubbio delle buone qualità e con delle ottime e velocissime ripartenze. Noi non abbiamo mai mollato ed abbiamo cercato di stare in partita fino a 15 minuti dalla fine, nonostante la comprensibile stanchezza.

Mister, è necessario affrontare il problema dei due portieri: Piacenti ancora non è in buone condizioni e Rosti dimostra di avere quelle difficoltà che a Lamezia sono ben conosciute. Siete quindi preoccupati per questo evidente stato di emergenza-portieri?
A parte il fatto se Rosti sia incorso in quale incertezza di natura tecnica, bisogna pure ricordare che queste cose fanno parte delle regole del gioco. Io comunque affermo che Rosti ha disputato una buona partita a Matera. Più che una incertezza sua, a mio avviso è stata una sua errata valutazione nell’intercettare nel modo giusto la palla. Più che altro, c’è il discorso di Piacenti la cui assenza ci crea qualche comprensibile momento di ansia; ma siamo fiduciosi che la cosa si possa risolvere presto.

Ha affermato che la vittoria del Matera sia dovuta, più che altro, a soli due episodi occasionali. Ciò per dire che la sconfitta è immeritata?
La squadra ha risposto in questo senso qua. Avrà una sua idea di gioco, una sua identità ed avrà anche qualche difficoltà. È chiaro che se andiamo ad analizzare gli schieramenti in campo,  noi eravamo comunque ben messi. Poi loro sono stati facilitati dal gol lampo in apertura di partita e per una serie di falli tattici che non ci hanno consentito di ripartire; quello è loro mestiere, come è giusto che sia. Con la loro esperienza sono riusciti a bloccare diverse situazioni che sarebbero poi state a noi propizie ed a loro pericolose.

Ad intervista già iniziata, s’è aggiunto anche Fabio Scarsella, il giocatore attualmente  più in forma, al quale chiederemo altri particolari, bypassando dallo stesso mister Erra.
Come dire: non  finisce proprio qui!