Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Zaccaro e Notarianni del NCD criticano Pd e Speranza

Sono ritenuti entrambi responsabili della difficile situazione amministrativa e politica
875 0

Non sembrano placarsi le dichiarazioni polemiche nei confronti dell’amministrazione cittadina. Questa volta a fare la lista e muovere le critiche nonostante la settimana sia finita sono Francesca Zaccaro ed Angela Notarianni, come esponenti di due circoli dell’NCD lametino.

“Mentre la città muore lentamente, uccisa anche dal fumo alla diossina che ogni giorno si leva dal campo ROM di Scordovillo; mentre all’Infocontact più di duemila persone stanno rischiando di perdere il proprio posto di lavoro (e a loro va tutto il nostro sostegno e la nostra solidarietà), il Partito Democratico e il sindaco Gianni Speranza continuano i loro balletti e le loro polemiche, facendo finta di non vedere cosa sta accadendo. PD e sindaco da anni si fanno la guerra, in maniera del tutto ipocrita: mentre infatti, da una parte, si accusa Speranza di inefficienze varie, il sostegno da parte del PD a questa amministrazione non è mai mancato; il voto in consiglio comunale alle delibere più imbarazzanti c’è sempre stato; l’appoggio nel governo disastroso di Lamezia è sempre arrivato. Basti pensare all’approvazione del bilancio previsionale, lo scorso mese di dicembre, quando il PD è stato in prima linea per far passare un documento che sanciva la condanna della città a pagare, nelle tasse comunali, aliquote più alte per riparare la pessima gestione amministrativa e contabile da parte dell’amministrazione Speranza”.

Le due esponeneti del Nuovo Centro Destra ricordano che ” il Partito Democratico, in questo momento, sembra voler prendere le distanze dal governo della città: ma nessuno può e deve dimenticare che anche questo partito, coi suoi esponenti, ha guidato questa città, assieme al sindaco Speranza, per questi dieci anni. Fare adesso la guerra al sindaco, non servirà a ripulire e mondare la coscienza del partito. Per gettare fumo negli occhi della gente, poi, il PD ha innescato una polemica interna tra il gruppo consiliare e l’ex presidente del consiglio comunale, ora vice-sindaco, Francesco Muraca. La realtà dei fatti è che l’esperienza amministrativa del sindaco Speranza è stata disastrosa: un partito che ha avuto una parte così attiva in questo sfacelo, che ha potuto contare sul gruppo consiliare più numeroso, che negli ultimi quindici mesi ha avuto il posto da vice-sindaco, prima con la Liotta ora con lo stesso Muraca, che conta al momento anche su tre assessorati (bilancio, ambiente e urbanistica), non può pensare di chiamarsi fuori pensando che la gente dimentichi. Non può pensare, il PD, di non avere alcuna responsabilità nell’attuale condizione della città. “Una città morta” come l’ha definita lo stesso capogruppo del Partito Democratico, Giuseppe Petronio, in un suo intervento in consiglio comunale. E la responsabilità di tutto questo è da ascrivere a tutto il centro sinistra”.