Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A Caraffa nasce un circolo di FdI An

Il portavoce sarà Davide Ciancio
,
397 0

 

Nel piccolo comune del catanzarese nasce un nuovo Circolo di FdI-AN per volontà di alcuni giovani che da  tempo coltivano passione per la politica e si preoccupano delle sorti del loro territorio volgendo uno sguardo preoccupato al futuro.

Ad annunciare la nascita del Circolo di FdI-AN è il Portavoce provinciale Pino La Scala, che ha partecipato all’inaugurazione della sede in Piazza Giorgio Castriota Scanderbeg, ed il nuovo Portavoce cittadino Davide Ciancio.

“Sono molto contento per la costituzione del Circolo di Fratelli d’Italia nel Comune di Caraffa e per la crescita del partito a livello territoriale; la fase di riorganizzazione del partito, guidata dal nuovo Coordinatore regionale Ernesto Rapani sta pian piano producendo i suoi effetti e l’entusiasmo che i giovani nuovi iscritti stanno apportando al movimento politico, in un momento storico che vede l’antipolitica farla da padrona e la rabbia della popolazione giustamente predominare sulla partecipazione attiva alla politica, lascia ben sperare per la costruzione di presidi di democrazia che sono appunto i nostri Circoli territoriali che spesso si accompagnano dai Circoli di Gioventù Nazionale che rappresentano l’orgoglio giovanile del nostro partito” è quanto ha affermato, durante l’inaugurazione del Circolo, il Portavoce provinciale di FdI-AN.

Pino La Scala, nel suo intervento iniziale, ha inoltre ringraziato Davide Ciancio, per lo sforzo organizzativo e per la storica passione politica che lo ha portato con convinzione a volere la nascita del Circolo di FdI, e Rosa Petruzza che è Responsabile del Circolo locale di Gioventù Nazionale che nella stessa sede opera attivamente con un gruppo di giovani pieni di entusiasmo.

I due giovanissimi responsabili, soddisfatti e pieni di volontà, hanno dichiarato il loro impegno programmatico spiegando i motivi che li hanno spinti a mettersi in gioco in un momento non proprio favorevole per la politica; la loro voglia di partecipare attivamente alla vita politica intesa come “attività di servizio ed al servizio dei cittadini”, la loro voglia di coltivare ideali di libertà, legalità, giustizia e sovranità popolare contro le ingiustizie, gli imbrogli e le imposizioni legislative calate dall’alto da politici lontani dai territori e ignoranti delle necessità della popolazione.

Il nostro obiettivo, dichiarano ancora Davide Ciancio e Rosa Petruzza, è quello di affermare con forza e convinzione le nostre idee, schierandoci dalla parte dei cittadini onesti che aspirano a vedere risolte le numerose problematiche sociali quali soprattutto il lavoro, la salute e la sicurezza. La volontà di avventurarci nell’attività politica “a servizio” nasce dal forte sentimento di rabbia e delusione nei confronti della politica di governo nazionale e regionale, dall’incapacità di gestione degli Enti locali, Provincia e Comune, in mano a politici che hanno tradito e svenduto le speranze dei cittadini di questo territorio.

Infine, con l’orgoglio proprio della loro giovane età, Davide Ciancio e Rosa Petruzza hanno dichiarato che  intendono battersi per far riconquistare ai cittadini la dignità ed il rispetto che meritano cercando di aggregare tutti coloro che vorranno partecipare a questa rinascita democratica; chiederanno la collaborazione dei padri di famiglia, dei giovani in cerca di prima occupazione o che sono in attesa di ripartire con il lavoro, delle mamme di tanti giovani che hanno dovuto abbandonare il paese in cerca di lavoro e soddisfazioni e che spesso non si sentono più neanche italiani… “Vogliamo mettere un punto alle chiacchiere – dichiarano ancora – sostituendole con fatti e con la concretezza che è l’unica medicina per sanare le tante problematiche che affliggono la nostra quotidianità”.

La serata si è conclusa con un brindisi e l’annuncio dell’inizio delle attività di promozione della campagna del NO al referendum costituzionale del prossimo 4 Dicembre.