Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A Castrovillari la prossima trasferta da affrontare senza distrazioni

,
592 0

Nonostante l’ottima partenza, sei gare, sei vittorie, 18 set vinti e nessuno perso, la Yamamay Lamezia deve fare i conti con un’Ekuba Palmi che non molla e resta incollata alla formazione biancorossa che comunque ha migliorato il suo quoziente punti. Per le lametine il sesto turno di campionato doveva essere di transizione e così effettivamente è stato. Le biancorosse hanno frantumato tra le mura amiche la resistenza della GM Volley Cosenza mentre, il Palmi, ha vinto sul campo del Crotone che ha così perso l’opportunità di rifarsi sotto in classifica e porre la sua candidatura come terzo incomodo. Se è stata una giornata di transizione per le prime della classe così non è stato per le inseguitrici. Infatti, la più diretta inseguitrice, il Pizzo, ha perso lo scontro di Cosenza ed è stata scavalcata dalla Futura Reggio Calabria così ché il divario, con la terza in classifica, è salito a quattro punti. Ne deriva che, come tutti prevedevano, il duello in testa alla classifica si è definitivamente ben delineato con Yamamay Lamezia ed Ekuba Palmi che verosimilmente lotteranno testa a testa fino alla fine della stagione.

La settima giornata per la Yamamay Lamezia prevede la trasferta ai piedi del Pollino dove c’è ad aspettarla una Di Dieco Group Castrovillari che, con una squadra giovane e volitiva, è pronta a tentare di mettere lo sgambetto a Cirifalco e compagne. Già lo scorso anno la squadra di Alberto Graziano fu capace di alzare le braccia al cielo contro Lamezia (unica sconfitta interna della regular season al tie-break), salvo poi venire eliminate nei play-off non senza aver vinto la gara casalinga, per cui bisognerà fare attenzione e non distrarsi.Tra le “reduci” dello scorso torneo il martello, di altra categoria, Ilenia Buonfiglio che così vede la sfida contro le ragazze del pollino:

Lo scorso anno erano una squadra giovane, piena di energia con un gioco veloce che ci ha messo in difficoltà perché non ce l’aspettavamo così giovane e ben preparata, poi siamo riuscite a metterle in difficoltà e venirne fuori perché, seppur brave, peccavano d’inesperienza, Quest’anno mancano alcuni punti forti, comunque rimpiazzati da altrettante ragazze giovani e brave, quindi non possiamo fare paragoni con lo scorso anno e non sappiamo cosa aspettarci. Senza nulla togliere a chi c’era lo scorso anno penso che noi ora copriamo meglio tutti i ruoli e, certamente, andiamo li per i tre punti. Sia io che le mie compagne giochiamo senza guardare chi abbiamo di fronte, ogni gara vale tre punti chiunque sia l’avversario e per questo cerchiamo di dare sempre il massimo