Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

A poco più di un mese dall’apertura del Giubileo della Misericordia: ma cos’è?

Lamezia Live, per rispondere, inizia una lunga ed esaustiva carrellata su quanto hanno finora detto e scritto sul tema personaggi quali Papa Francesco, Ermes Ronchi, Enzo Bianchi e tanti altri ancora. Iniziamo da Enzo Bianchi, religioso e saggista italiano, monaco laico, fondatore e priore della Comunità monastica di Bose, a Magnano (Biella).
1.59K 0

La misericordia, il cuore per i miseri, è uno dei sentimenti principali attribuiti e comandati all’umanità in tutta la Bibbia: sta nello spazio dell’amore e indica bontà, benevolenza, indulgenza, amicizia, disposizione favorevole, pietà, grazia.

L’amore, la misericordia di Dio è eterna, fedele, preziosa, meravigliosa , migliore della vita, estesa.

Dobbiamo confessare che ancora oggi ciò che di Gesù più scandalizza non sono le sue parole di giudizio e nemmeno il suo fare il bene. Al contrario, ciò che scandalizza è la misericordia, interpretata da Gesù in un modo che è all’opposto di quello pensato dagli uomini religiosi, da noi !

A volte sembra che la misericordia sia invocata da Dio, sia augurata ed facile da mettersi in atto, e  – invece – dobbiamo confessarlo umilmente-  in tutta la storia della Chiesa la misericordia ha scandalizzato, e per questo è stata poco esercitata.  Quasi sempre è apparso più attestato il ministero di condanna piuttosto che quello della misericordia e della riconciliazione.

( — ) Questo messaggio scandaloso della misericordia non è capito da quanti si sentono giusti, in pace con Dio ( e per i quali Gesù non è venuto, mentre è compreso e atteso da chi si sente nel peccato, bisognoso del perdono di Dio.

( —) Quante parole, parabole e incontri di Gesù hanno scandalizzato e ancora scandalizzano i presunti giusti ! Costoro, in base al giudizio che danno su se stessi esenti da grandi peccati e smarrimenti, si sentono differenti  dagli altri e credono di poter vantare dei diritti davanti a Dio ! Che Dio accolga i peccatori pentiti è cosa buona e lodevole, perché egli “ è Amore” ( 1Gv 4,8.16), ma che i peccatori e le prostitute precedano nel Regno di Dio i sacerdoti e gli esperti della Legge ( cf. Mt 21,32), questo è inaudito, ed è pericoloso affermarlo: eppure Gesù lo ha detto apertamente proprio a questi ultimi…

Sì, la misericordia di Gesù, quella da Lui praticata e predicata, è esagerata e ci scandalizza! Siamo più disponibili agli atti di culto, alla liturgia che alla misericordia ( cf. Os 6,6: Mt 9,13; 12,7).

Ha scritto giustamente Albert Camus nel suo “La caduta”: “ Nella storia dell’umanità c’è stato un momento in cui si è parlato di perdono e di misericordia, ma è durato poco tempo, più o meno due o tre anni, e la storia è finita male”.

  • ( Enzo Bianchi, da Agorà di Avvenire del 9/9/2015 )