Notizie, cronaca, sport, eventi della Città di Lamezia Terme

Cittadino Agricoltura

Arriva la primavera con anticipo al parco della Biodiversità

,
617 0

Una splendida giornata di sole alla vigilia del primo giorno di primavera nel Parco della Biodiversità Mediterranea a Catanzaro ha fatto da cornice alla manifestazione finale del progetto “Il mio amico albero”, realizzato dalla scuola dell’Infanzia di Sala Campagnella, guidato dal dirigente scolastico Susanna Mustari, alla presenza Bruno Parco Albero duedel presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno.
I piccoli alunni della sezione A della scuola dell’Infanzia dell’istituto comprensivo “Don Milani-Sala” hanno donato un albero al Parco della Biodiversità, dando seguito al progetto che ha permesso loro di conoscere l’albero nelle sue parti e la sua importanza, analizzando la realtà in modo divertente e coinvolgente, affidando ad un libro l’esito di questo percorso. A seguire i bambini la referente del progetto, l’insegnante Caterina Vasta, assieme alla collega Maria Cavigliano. “Gli alberi sono sicuramente i protagonisti principali del meraviglioso gioco della natura – spiega Caterina Vasta – sono l’elemento chiave della nostra sopravvivenza. Anche per la realtà nella quale la nostra scuola si trova ad operare, ricca di numerosi stimoli dal punto di vista naturale e paesaggistico, grande risorsa alla quale la scuola dell’infanzia deve attingere, abbiamo presentato questo progetto proprio per offrire ai bambini di cinque anni l’opportunità di conoscere l’albero”.

La nostra scuola è sempre stata sensibile alle iniziative mirate ad accrescere la cultura della legalità e del rispetto dell’ambiente – ha aggiunto la dirigente scolastica Mustari – da trasmettere ai più piccoli per sviluppare lo sviluppo delle competenze di cittadinanza, si tratta di un altro progetto importante che contribuisce a definire questo importante percorso formativo.

Entusiasta della manifestazione il presidente Bruno che si è intrattenuto con i bambini prima della piantumazione dell’albero donato al Parco, alla presenza anche della dirigente provinciale del settore, Rosetta Alberto, partecipando volentieri alla procedura che i piccoli e coloratissimi alunni hanno seguito con grande gioia.
“La tutela dell’ambiente rappresenta un problema di grande attualità ed importanza con il quale l’intera comunità internazionale si confronta continuamente – ha detto il presidente Bruno -. La conservazione, la protezione e la valorizzazione del Bruno Parco albero 1patrimonio ambientale locale, a partire dal Parco della Biodiversità fonte di ricchezza e di orgoglio per l’intera regione, vengono sostenuti da progetti come quelli portati avanti con ottimi risultati dalle scuole, come quello concluso oggi dalla ‘Don Milani’, che favoriscono la formazione di un fondamentale senso civico da indirizzare al rispetto dell’ambiente circostante. E’ dovere delle istituzioni sostenere questi percorsi che accrescono la cultura del rispetto dell’ambiente e attraverso esso della legalità. E’ sempre un piacere vedere il Parco della Biodiversità colorato e allegro, ravvivato dalla presenza dei bambini che ne godono gli spazi. Continueremo ad impegnarci per preservare questo patrimonio e offrirlo al meglio alla fruizione delle nostre comunità”.